Patto bresciano di Ubi si riunisce domani su Ops di Intesa

Patto bresciano di Ubi si riunisce domani su Ops di Intesa
Brescia Oggi Brescia Oggi (Economia)

Si svolgerà domani la riunione del patto di sindacato degli azionisti bresciani di Ubi Banca per analizzare l’offerta pubblica di scambio lanciata da Intesa Sanpaolo.

Contro l’offerta pubblica di scambio di Intesa Sanpaolo si sono già pronunciati gli altri raggruppamenti di azionisti (Car e Patto dei Mille) che insieme detengono il 20% del capitale di Ubi.

Su altri media

Nel frattempo il Car potrebbe lasciare per strada un altro pezzo, quell’1% detenuto da Cattolica che, impegnata nell’aumento di capitale che vedrà l’ingresso di Generali, potrebbe consegnare in Ops i suoi titoli. (La Stampa)

Perché mettono sullo stesso piano, con gli stessi diritti, azionisti piccoli e grandi. (Milano Finanza)

Le ultime novità sull’Ops di Intesa Sanpaolo su Ubi Banca e il commento dell’economista ed ex commissario Consob, Bragantini, pubblicato dal Corriere della Sera. Nello specifico, Poli ha dichiarato che l’obiettivo della Fondazione è la “tutela del territorio e le valorizzazione dell’investimento”. (Startmag Web magazine)

Tenere in piedi Ubi come entità giuridica, sottolinea Intesa Sanpaolo, costerebbe 90 milioni. Cedere gli sportelli di Intesa Sanpaolo? (Corriere della Sera)

E la risposta a quest'ultima sarà anche uno dei temi chiave della riunione del management, dal cuie la bollatura dell'offerta comeNonostante questo, arriva come un fulmine a ciel sereno, fra i soci storici della banca con una quota del 4,96%, chell'offerta di Ca' de Sass. (Teleborsa)

Il nodo Cr Cuneo. Infine, ha sottolineato Poli, i “ragionamenti della Fondazione Cr Cuneo” (5.9% di Ubi, primo azionista singolo del patto Car) dovrebbero essere “gli stessi” di quelli espressi dalla Fondazione Banca del Monte di Lombardia (Il Sole 24 ORE)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr
Commenti