Bolidi Silk-Faw, il terreno è di un gruppo modenese

il Resto del Carlino ECONOMIA

Nello stabilimento Silk-Faw dovrebbe sorgere anche un circuito-pista per la messa in prova e il collaudo di hypersuv e supercar direttamente davanti alla location di produzione

Siamo a. di Daniele Petrone. "Non siamo ancora andati a rogito, ma c’è un impegno tra le parti".

Non aveva metrature così importanti da offrire o tali da poter soddisfare le esigenze della joint venture".

"Essendo un affare molto importante con le istituzioni coinvolte – replica Borsari – non abbiamo saputo nulla fino all’ultimo su cosa dovesse sorgere qui. (il Resto del Carlino)

La notizia riportata su altre testate

Lo dico perché il mercato sta crescendo e attendere un po’ di tempo in più non cambiava molto a noi proprietari. Quella di Gavassa è un’area al centro della motor valley emiliana che, a detta del presidente del gruppo straniero, «risponde perfettamente alle nostre necessità logistiche e produttive (La Gazzetta di Modena)

L'area confina ad est, con quella di proprieta' di Iren su cui sorgerà il nuovo impianto 'Forsu' per la produzione di biometano da rifiuti organici e sfalci verdi. Appartiene alla 'Societa' agricola Gavassa srl' con sede a Modena il terreno su cui nascerà il nuovo stabilimento che produrrà le supercar elettriche a Reggio Emilia . (La Pressa)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr