Covid, cos’è l’auto-sorveglianza e cosa significa "contatto stretto"

Covid, cos’è l’auto-sorveglianza e cosa significa contatto stretto
Gazzetta del Sud INTERNO

Covid, cos’è l’auto-sorveglianza e cosa significa "contatto stretto".

4) Gli operatori sanitari devono eseguire tamponi su base giornaliera fino al quinto giorno dall’ultimo contatto con un soggetto contagiato

Che cos’è l’auto-sorveglianza. L’autosorveglianza (o auto-diagnosi) non obbliga una persona che ha avuto un contatto stretto con un positivo a rimanere in casa in attesa di verificare se abbia contratto o meno il virus, ma ha la possibilità di uscire e vivere “normalmente” rispettando alcune precauzioni. (Gazzetta del Sud)

Ne parlano anche altre testate

E sono diverse anche per la scuola. (Zoom24.it)

Chi ha avuto contatti con un positivo deve fare la quarantena? Per i sintomatici l’isolamento dura invece 10 giorni e al termine si deve effettuare un test antigenico o molecolare. (iLMeteo.it)

Se non è stato possibile garantire l’uso della mascherina, tali contatti dovranno sottostare a sorveglianza passiva Il decreto-legge 30 dicembre 2021, n. 229, ha introdotto nuove regole sulla quarantena per i cosiddetti "contatti stretti" di persone che sono risultate positive al Covid. (Gazzetta del Sud)

Una giungla di regole tra annunci e realtà: cosa si può (e deve) fare

A cosa è servito introdurre l’obbligo vaccinale con le penalizzazioni che conosciamo, se lo stesso Governo permette a chi ha avuto un contatto stretto con un positivo, di non osservare la quarantena utilizzando come protezione la mascherina FFp2? A questo punto – continua Conestà – avremmo potuto evitare obblighi e sospensioni continuando ad utilizzare i Dpi, visto che, indirettamente, il Ministero della Salute ne ha suggellato l’efficacia con questo provvedimento (PPN - Prima Pagina News)

La principale novità riguarda la distinzione fra i soggetti vaccinati e non, introducendo il concetto di autosorveglianza. Tutti i dettagli. (Pixabay). L’ultimo decreto Covid ha introdotto nuove regole per l’isolamento di coloro che hanno avuto un contatto stretto con un caso positivo. (Newsby)

Se ormai sono asintomatico, il medico mi prescrive un test dopo 10 o 7 giorni e, se negativo, fa il certificato di guarigione. Chi prescrive il tampone di fine isolamento? (Corriere della Sera)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr