Miseno e Miliscola, maxi sequestro di parcheggi: «Litorale e spiagge deserti»

Miseno e Miliscola, maxi sequestro di parcheggi: «Litorale e spiagge deserti»
ilmattino.it INTERNO

«I parcheggi non sono a norma per la mancanza di autorizzazione», è il motivo.

Parcheggi chiusi sul litorale di Miseno e Miliscola e attività turistico-balneari in ginocchio.

Il testo completo di questo contenuto a pagamento è disponibile agli utenti abbonati

Tutto nasce dal sequestro, lo scorso 8 maggio, di venti aree di sosta da parte della polizia municipale di Bacoli.

Nel weekend poche le presenze negli stabilimenti mentre gli operatori denunciano una grave crisi economica. (ilmattino.it)

La notizia riportata su altre testate

Mentre gli italiani, dopo più di un anno trascorso a casa, hanno voglia di stare all’aria aperta negli stabilimenti dove è assicurato il rispetto del distanziamento e l’applicazione delle regole legate alla pandemia». (Mondo Balneare)

Siamo stanchi di previsioni meteo fatte con approssimazione: qui si gioca coi nostri fatturati". Un problema che le associazioni di categoria lamentano da tempo: la scarsa precisione delle previsioni meteo. (La Repubblica Firenze.it)

Ma non solo lui ha subito danni. «Nessun controllo - prosegue Mancini - dopo le 23 c’erano orde di incivili in giro come accadde lo scorso anno. (LA NAZIONE)

Regole e divieti per la stagione balneare

Come tante volte nel passato, anche in questo weekend appena trascorso le previsioni meteo sballate hanno tenuto lontano migliaia di turisti dalla Versilia. "Le previsioni meteo vanno gestite a livello di ambito versiliese": la vecchia proposta sta tornando in auge. (LA NAZIONE)

È quindi fondamentale che le previsioni meteo siano precise. Le previsioni meteo sono sbagliate e gli imprenditori balneari della Versilia protestano: “Migliaia di euro di danni”. (L'HuffPost)

Per la stagione 2021 le aree interdette alla balneazione sono quella portuale e quella alla foce del fiume Cecina. Il numero di ombrelloni deve essere tale da non intralciare la circolazione dei bagnanti e deve essere garantito un corridoio di libero transito per il raggiungimento della battigia. (Qui News Cecina)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr