Agevolazioni prima casa, la nuova risposta n. 228/2021 dell'Agenzia delle entrate

Agevolazioni prima casa, la nuova risposta n. 228/2021 dell'Agenzia delle entrate
CASA&CLIMA.com ECONOMIA

Al momento dell’operazione, l'istante ha beneficiato delle agevolazioni “prima casa”, essendo residente nel comune in cui si trovava l'immobile compravenduto.

Pertanto, per evitare la decadenza dall'agevolazione, chiarisce l’Agenzia, l'istante è tenuto ad alienare almeno il 50% dell'immobile preposseduto, cioè la quota acquistata a titolo oneroso.

È, in sintesi, quanto afferma l’Agenzia delle entrate con la risposta n. (CASA&CLIMA.com)

Su altre fonti

Nel caso di acquisto di immobile con applicazione dell’agevolazione prima casa, la cessione per precedente immobile agevolato può avvenire anche con atto a titolo gratuito; inoltre, la frazione di immobile acquisito a titolo gratuito con agevolazione prima casa è irrilevante in relazione al nuovo acquisto. (Euroconference NEWS)

Metà donazione e metà acquisto, per il bonus prima casa si applicano le regole standard. Come di consueto lo spunto per approfondire le regole di accesso alle agevolazioni, arriva dall’analisi di un caso pratico. (Informazione Fiscale)

Nel fornire i suoi chiarimenti, proprio in merito al tema all'agevolazione prima casa e all'alienazione, l'Agenzia delle Entrate ha sottolineata che, per non incorrere nell'ipotesi di decadenza dall'agevolazione prima casa, l'istante deve alienare almeno il 50% dell'immobile preposseduto, nello specifico la quota acquistata a titolo oneroso. (idealista.it/news)

Agenzia delle Entrate. Bonus prima casa, si applicano le regole standard anche metà donazione e acquisto

Lo stesso, successivamente, ha trasferito la propria residenza in un altro Comune e ha acquistato un altro immobile ad uso abitativo, fruendo delle medesime agevolazioni “prima casa” e impegnandosi a vendere l’immobile preposseduto entro il termine di un anno dall’acquisto. (InvestireOggi.it)

L'Agenzia delle Entrate ha poi ricordato, che il periodo di sospensione dei termini per l'agevolazione prima casa è stato prorogato al 31 dicembre 2021 Nel fornire i suoi chiarimenti, proprio in merito al tema all'agevolazione prima casa e all'alienazione, l'Agenzia delle Entrate ha sottolineata che, per non incorrere nell'ipotesi di decadenza dall'agevolazione prima casa, l'istante deve alienare almeno il 50% dell'immobile preposseduto, nello specifico la quota acquistata a titolo oneroso. (Notizie - MSN Italia)

E ha beneficiato del bonus prima casa, essendo residente nel Comune in cui si trovava l’immobile oggetto di acquisto. In merito al secondo quesito, inoltre, si ritiene, che la suddetta alienazione possa essere realizzata sia con atto a titolo gratuito sia con atto a titolo oneroso». (Libertà Sicilia)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr