Irlanda del Nord, disordini a Belfast: per polizia "attacco orchestrato". FOTO

Irlanda del Nord, disordini a Belfast: per polizia attacco orchestrato. FOTO
Sky Tg24 ESTERI

Il protocollo elimina la necessità di controlli doganali e regolamentari al confine con l'Irlanda spostando i checkpoint per le merci in arrivo dalla Gran Bretagna continentale ai porti dell'Irlanda del Nord

Getty. Gli accordi mirano a preservare una fragile pace nel territorio prevenendo un confine duro con l'Irlanda, membro dell'Ue.

(Sky Tg24 )

La notizia riportata su altri media

Le immagini poco dopo la dura manifestazione della scorsa notte - Ansa /CorriereTv. La polizia dell'Irlanda del Nord si riunisce in un sobborgo a nord di Belfast, dopo aver affrontato i manifestanti unionisti per un'altra notte. (Corriere TV)

Il sovrintendente capo del comandante dell’area nord, Davy Beck, ha parlato di un vero e proprio «attacco orchestrato contro la polizia», mentre il segretario dell’Irlanda del Nord Brandon Lewis ha fatto appello alla calma. (Corriere della Sera)

Il primo scenario dei tumulti, venerdì scorso, era stato Belfast, e nello specifico l’area lealista e centralissima di Sandy Row. (Il Manifesto)

Belfast, molotov contro le auto della polizia: “Attacco orchestrato”

Diversi agenti di polizia irlandesi sono stati aggrediti con bombe molotov e mattoni durante la terza notte di rivolte nell'Irlanda del Nord. Le violenze sono scoppiate alla rotonda di Cloughfern a Newtownabbey e nella zona di North Road, nella vicina Carrickfergus. (Sputnik Italia)

Epicentro dello scontro, il sobborgo di Newtownabbey: roccaforte di unionisti che si sentono traditi e non più politicamente rappresentati. Sono almeno una trentina le molotov che sono state lanciate, in una sola notte, contro mezzi della polizia (LE IMMAGINI DEI DISORDINI). (Sky Tg24 )

Il sovrintendente capo del comandante dell’area nord, Davy Beck, ha parlato di un vero e proprio “attacco orchestrato contro la polizia”, mentre il segretario dell’Irlanda del Nord Brandon Lewis ha fatto appello alla calma. (Il Fatto Quotidiano)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr