La strada per limitare il riscaldamento globale a 1,5°C

Infobuildenergia ECONOMIA

A cura di:La Redazione Azzerare le emissioni di gas serra provenienti dal settore energetico mondiale e limitare il riscaldamento globale a 1,5 °C rimane un obiettivo raggiungibile grazie alla crescita record di tecnologie chiave per l’energia pulita, ma è necessario che il ritmo di sviluppo aumenti rapidamente in molti settori. E’ quanto emerge dall’aggiornamento del Rapporto Net Zero Roadmap pubblicato oggi dell’IEA, che analizza i cambiamenti avvenuti nel panorama energetico negli ultimi due anni, dalla Pubblicazione del 2021 del Net Zero Emissions by 2050. (Infobuildenergia)

Su altri media

«Nei prossimi anni l’energia solare supererà le fonti eoliche come principale fonte rinnovabile ed a guidare la transizione energetica non saranno più i Paesi nordici ma l’Europa meridionale» spiega Moreno Scarchini, ceo di EnergRed (www. (Sardegna Reporter)

Il riscaldamento si avvicina sempre più alla soglia degli 1,5 gradi, ma grazie alle fonti di energia pulita, restare sotto tale soglia è ancora fattibile, anche se bisogna andare più veloci di così. A fare il punto sulla situazione del settore energetico rispetto agli obiettivi climatici è la nuova edizione della Net Zero Roadmap dell’IEA, l’Agenzia Internazionale per l’Energia. (Icona Clima)

Lo afferma l’AIE, l’Agenzia Agenzia internazionale dell’Energia (AIE): “Il percorso per limitare il riscaldamento globale a 1.4 °C si è ristretto negli ultimi due anni, ma le tecnologie energetiche pulite lo stanno mantenendo aperto”. (Fanpage.it)

È possibile ancora rientrare nel limite di 1.5 gradi ed è possibile solo grazie allo sviluppo di nuove tecnologie. A dichiararlo è stata l’Agenzia internazionale dell’Energia. È possibile ancora rientrare nel limite di 1.5 gradi ed è possibile solo grazie allo sviluppo di nuove tecnologie. (Ohga!)

Portare le emissioni di gas serra del settore energetico mondiale a zero e limitare il riscaldamento globale a 1,5°C è sempre più difficile, ma rimane possibile grazie alla crescita record delle tecnologie energetiche pulite più mature. (Qualenergia.it)

Possiamo ancora salvare il Pianeta, ma dobbiamo fare presto: l’aggiornamento della Net Zero Roadmap dell’International Energy Agency (IEA) mostra come lo sviluppo rapido delle tecnologie pulite può davvero essere determinante per il raggiungimento degli obbiettivi dell’Accordo di Parigi, in particolare sul riscaldamento globale entro 1. (greenMe.it)