Naufragio al largo di Calais, almeno 31 migranti morti

Naufragio al largo di Calais, almeno 31 migranti morti
Il Manifesto ESTERI

E’ stato lui a dare l’allarme per l’ennesima strage di migranti, avvenuta questa volta nel Canale della Manica al largo di Calais.

Il primo ad avvistare i cadaveri, una quindicina di corpi che galleggiavano sull’acqua, è stato ieri pomeriggio verso le due un pescatore dalla sua barca.

Un bilancio che col passare delle ore è si è fatto sempre più pesante, tanto che ieri sera si contavano almeno 31 vittime, tra le quali cinque donne e una bambina. (Il Manifesto)

Ne parlano anche altre fonti

Un numero così alto di vittime non c'era mai stato nel canale della Manica, che diventa così teatro della prima grande tragedia legata all'emergenza immigrazione. Ci volevano trentuno morti, forse 33 (due sopravvissuti sono in pericolo di vita), probabilmente di più con il trascorrere delle ore. (il Giornale)

Della tragedia hanno discusso al telefono in serata il presidente francese Macron e il premier britannico Johnson. Nel Canale della Manica oltre 30 morti, con Parigi e Londra ch si accusano reciprocamente. (TG La7)

Naufragio di migranti nella Manica: 30 morti. È la peggior tragedia nel Canale

Dei 34 migranti a bordo dell’imbarcazione, precisano le fonti di polizia, solo due sarebbero stati tratti in salvo. Ascolta la versione audio dell'articolo. 2' di lettura. Un’imbarcazione carica di migranti è affondata nel Canale della Manica durante un tentativo di sbarco sulle coste britanniche. (Il Sole 24 ORE)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr