Perché Instagram ti mostra ciò che vedi, spiegato dal capo del social

Perché Instagram ti mostra ciò che vedi, spiegato dal capo del social
Per saperne di più:
Tech Fanpage SCIENZA E TECNOLOGIA

Tutti i post da proporre a un dato utente vengono ordinati in base al punteggio ottenuto in questo processo fulmineo e dietro le quinte.

Gli elementi chiave di un post. Ogni contenuto viene innanzitutto classificato in base a migliaia di segnali o caratteristiche che lo riguardano.

In questi giorni il numero uno dell'app, Adam Mosseri, ha raccontato per sommi tratti quali sono gli aspetti che il social prende in considerazione per preferire un contenuto rispetto a un altro. (Tech Fanpage)

Ne parlano anche altre testate

Secondo The Verge questa spiegazione sarebbe la risposta alle accuse mosse – anche ultimamente – a Instagram di nascondere o sfavorire intenzionalmente determinati post. La buona notizia è che il post di Mosseri sarà solo il primo di una serie che farà più luce su come funziona la tecnologia di Instagram (Wired.it)

Nel post inaugurale, l'amministarore delegato del social ha spiegato che viene utilizzata “una varietà di algoritmi, classificatori e processi, ciascuno con il proprio scopo” per determinare cosa mostrare. (TIMgate)

Visualizza questo post su Instagram Un post condiviso da Sara Brancaccio (@cookissbakery). LEGGI ANCHE -> Sara Brancaccio super prof | Importanti lezioni di pasticceria. Per restare sempre aggiornato su news, ricette e tanto altro continua a seguirci sui nostri profili Facebook e Instagram LEGGI ANCHE -> Sara Brancaccio la prima ricetta | Il dolce che le ha cambiato la vita. (RicettaSprint)

Perché vedi alcuni post su Instagram e altri no

La lettura del post di Mosseri è comunque interessante per tutti coloro che vogliano approfondire il funzionamento di Instagram, per quanto scalfendone solo una minima parte Ad esempio quanto popolare sia un certo post, ed altre info più generiche, come l’orario di pubblicazione, quanto è lungo, se c’è un video, una posizione o altro. (MobileWorld)

Instagram fa l'esempio dei post di uno chef di San Francisco alle cui foto l'utente ha recentemente messo un like. Vengono poi valutati altri aspetti per evitare, per esempio, che un utente veda troppi post consecutivi di uno stesso autore. (DDay.it - Digital Day)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr