Vaccino Covid, ecco tre nuovi sieri per l’Europa: quali sono e come agiscono

Tecnoandroid ECONOMIA

A livello strategico, l’intento è quello di sostituire i vaccini prodotto da AstraZeneca e Johnson & Johnson, attendendo i dati riguardanti effetti collaterali e possibili morti collegate a trombosi

Vaccino Covid: ecco NovaVax e il francese Valneva. Dopo che abbiamo abbondantemente parlato di CureVac, ora passiamo al vaccino Nvx-CoV2373 prodotto da NovaVax.

I negoziati tra la Commissione Europea e le case farmaceutiche che producono i nuovi vaccini anti Covid sono attualmente in corso. (Tecnoandroid)

La notizia riportata su altre testate

La presidente della Commissione Von der Leyen annuncia negoziati con Pfizer/BionTech per un terzo contratto, ma mancano informazioni su altri sieri che potrebbero essere approvati dall’Ema e permettere così una copertura più ampia e rapida della popolazione, come ad esempio il Novavax”. (La Pressa)

Dopo l’approvazione da parte dell’Agenzia Europea dei Medicinali (Ema) dei preparati attualmente in uso nelle campagna vaccinali contro il coronavirus, ovvero Pfizer e Biontech, Moderna, AstraZeneca e il monodose Johnson & Johnson, è atteso il via libera per tre nuovi sieri. (QuiFinanza)

La presidente della Commissione Von der Leyen annuncia negoziati con Pfizer/BionTech per un terzo contratto, ma mancano informazioni su altri sieri che potrebbero essere approvati dall’Ema e permettere così una copertura più ampia e rapida della popolazione, come ad esempio il Novavax”. (La Pressa)

Il vaccino è basato su una tecnologia diversa rispetto ai preparati che si trovano attualmente a disposizione delle campagne vaccinali in Europa. Come funziona il vaccino di NovaVax. L’esecutivo europeo ha concluso a dicembre i colloqui esplorativi con NovaVax. (Sputnik Italia)

Il vaccino CureVac utilizza la tecnologia dell’RNA messaggero, in pratica contiene una molecola di mRNA con le istruzioni per produrre la proteina Spike. Inoltre, come confermato dall’azienda, il vaccino di CureVac non utilizza mRna modificato chimicamente, pertanto è possibile impiegare un dosaggio inferiore e la conservazione dovrà aggirarsi intorno alla temperatura di 5 gradi per almeno tre mesi (InSanitas.it)

L'antivirale. CureVac e Novavax sono i due nuovi puntelli su cui basare la nostra lotta al coronavirus a partire dall'estate. Anche se hanno un numero di reazioni allergiche più alto rispetto ad AstraZeneca, non hanno finora registrato casi di trombosi (la Repubblica)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr