Israele non paga, Pfizer sospende la fornitura di vaccini

Israele non paga, Pfizer sospende la fornitura di vaccini
Ticinonline INTERNO

Dirigenti della Pfizer citati dal quotidiano hanno detto di temere che il governo di transizione non effettui i pagamenti dovuti, e hanno aggiunto che la compagnia non intende lasciare che ci si approfitti di essa.

La Pfizer ha sospeso la consegna di 700'000 dosi di vaccino anti-Covid a Israele, accusando il governo israeliano di non avere pagato 2,5 milioni di dosi già fornite.

Le stesse fonti hanno aggiunto di non capire come tutto questo possa avvenire in un Paese organizzato come Israele. (Ticinonline)

La notizia riportata su altri media

Il primo effetto è lo stop alla consegna di un lotto da 700.000 dosi, visto che Pfizer non avrebbe ancora ricevuto il pagamento delle ultime 2,5 milioni di dosi inviate a Israele, paese finora modello per quanto riguarda la campagna vaccinale. (Money.it)

Si stima che, dall’inizio della pandemia, 6.248 persone siano morte in Israele dopo essere risultate positive al Covid-19 (Come Don Chisciotte)

Pfizer sospende la consegna di dosi in Israele

Dirigenti della Pfizer citati dal quotidiano hanno detto di temere che il governo di transizione non effettui i pagamenti dovuti, e hanno aggiunto che la compagnia non intende lasciare che ci si approfitti di essa. (Ticinonews.ch)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr