Sospesi i bandi per assegnare stabilimenti e chioschi di Ostia. Il Pd: "Sono sbagliati". Il M5s: "Tornano i vecchi sistemi"

Sospesi i bandi per assegnare stabilimenti e chioschi di Ostia. Il Pd: Sono sbagliati. Il M5s: Tornano i vecchi sistemi
RomaToday INTERNO

A dirlo, il presidente del X Municipio, Mario Falconi, a margine della conferenza di presentazione della partecipazione di Ostia alla Borsa mediterranea del turismo archeologico.

Il X Municipio ha sospeso i bandi per l'assegnazione delle concessioni demaniali marittime comprendenti 37 stabilimenti balneari e tre chioschi e il porticciolo.

Il laboratorio di urbanistica del X Municipio LabUr aveva presentato un ricorso gerarchico finora non reso pubblico: "Riconosciute dunque le nostre ragioni", commentano dall'associazione

Tutto è iniziato quando l'allora amministrazione grillina del X Municipio lanciò due bandi per l'assegnazione prima di 37 stabilimenti balneari, poi di altre 9 concessioni tra chioschi di spiagge libere attrezzate e porticciolo. (RomaToday)

Ne parlano anche altre testate

Ostia – Dopo lo stop del Consiglio di Stato alla proroga delle concessioni balneari (leggi qui) è arrivato, ad Ostia, anche quello del Municipio X ai bandi per l’affidamento di alcuni degli stabilimenti del litorale (leggi qui). (Il Faro online)

L’errore da parte dello stato a nostro avviso, è quello di aver fatto pagare in maniera non equa e proporzionata (al fatturato ad esempio) il suolo demaniale È la direttiva "Bolkestein", che nel 2006 ha aperto alla concorrenza in ambito europeo. (Vivere Civitanova)

Lo farà all’interno della Sala Millinzi del Collegio di Maria, domani, 25 novembre. “Un anno senza Salvino Mirto” è il titolo dell’incontro in programma al Collegio di Maria, domani 25 novembre alle 17.30. (Monrealelive.it)

Monreale onora Salvino Mirto, una sala intitolata al Municipio

Restava da stabilire se i bandi emessi prima di quella sentenza fossero validi: il X Municipio ha deciso di no In attesa del pronunciamento dell’Avvocatura comunale, non verrà dato seguito, dunque, alla graduatoria pubblicata il 9 novembre scorso (leggi qui) per il primo lotto di impianti. (Canale Dieci)

Il sindaco Alberto Arcidiacono ha dichiarato: “Salvino Mirto è stato un grande uomo che ha segnato un percorso politico le sue idee erano spunti per un dibattito sano e costruttivo. Al Palazzo di Città una stanza intitolata a Salvino Mirto, storico esponente della sinistra monrealese, scomparso nel novembre 2020. (Monrealelive.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr