Bomba d’acqua e frane in val di Fassa Centinaia di turisti evacuati dagli hotel

QUOTIDIANO NAZIONALE INTERNO

Anche in Alto Adige sono stati decine gli interventi dei vigili del fuoco per la messa in sicurezza di strade e abitazioni, anche per via degli alberi abbattuti dal vento.

Le persone evacuate hanno trascorso la notte nel Centro della Protezione civile e nelle palestre.

In val Badia sono caduti oltre 90 litri di pioggia al metro quadro in poco tempo e numerose strade sono chiuse

Circa un centinaio di persone tra turisti e residenti sono state evacuate da alberghi e case in valle di Fassa, soprattutto nella zona di Vigo di Fassa, dove si è abbattuta una bomba d’acqua che ha provocato in breve tempo frane e smottamenti e l’esondazione di alcuni corsi d’acqua, come a Fontanazzo e Campestrin, frazioni di Mazzin e San Jan, dove - riferisce la la Tgr Trento - una frana di fango ha invaso la strada. (QUOTIDIANO NAZIONALE)

Se ne è parlato anche su altri media

Cento cittadini, tra turisti e residenti delle case e degli alberghi di Vigo di Fassa sono stati costretti a lasciare le loro residenze. A Vigo di Fassa una ventina di persone attendono il via libera per poter rientrare a casa. (l'Adige)

Circa 40 sfollati di Campitello di Fassa sono invece già rientrati nelle loro case. La raccomandazione è di non addentrarsi nelle zone interessate dagli smottamenti per evidenti motivi di sicurezza, anche alla luce dell’allerta gialla emessa dalla Protezione civile del Trentino (Trentino)

Maltempo in Trentino, frane e strade chiuse: case e alberghi evacuati

Il meteo ho concesso una tregua e dopo una notte decisamente intensa è tornata un po’ di tranquillità al Soggiorno Dolomiti Campestri del Collegio Rotondi di Gorla Minore in val di Fassa. Al soggiorno ci sono circa 120 persone, famiglie da Gorla Minore ma anche dal Varesotto, dal comasco e dal Milanese. (LegnanoNews.com)

Nelle altre stazioni meteo sono stati misurati 61 mm di pioggia a Campitello Avisio e valori molto meno significativi nelle altre postazioni di monitoraggio Tra frane, smottamenti, colate di fango e strade chiuse, sono moltissimi i disagi causati in tutta la zona, con l'allerta meteo che dovrebbe durare fino alla mattina di domenica 7 agosto. (Today.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr