La moda italiana verso gli 80 mld nel 2021

La moda italiana verso gli 80 mld nel 2021
Pambianconews Pambianconews (Economia)

Oggetto dell’analisi sono state 173 aziende di moda italiana con un fatturato superiore a 100 milioni di euro nel 2018.

È quanto rilevato dall’Area Studi Mediobanca, che ha pubblicato l’indagine annuale sul sistema moda presentata in occasione della seconda edizione del ‘Fashion Annual Talk’.

La notizia riportata su altri giornali

Le aziende italiane hanno registrato un ebit margin del 9,3%, contro il 6,2% di quelle controllate da stranieri. Numerose aziende della moda sono controllate da gruppi stranieri, ma quelle rimaste italiane vantano una redditività superiore. (La Stampa)

Sono i così detti fattori Esg (acronimo inglese che sta per environment, social, governance) – ha spiegato Nadia Portioli, della Area studi di Mediobanca –. «Attualmente, i paesi in cui il fashion italiano è più cercato online sono Germania e Stati Uniti, seguiti da Cina e Russia (Il Sole 24 ORE)

Forte la presenza di gruppi stranieri nella moda italiana tanto che 70 delle 173 aziende hanno infatti una proprietà straniera e in tutto controllano il 34,7% del fatturato aggregato (il 14,2% è francese, fra cui LVMH e Kering, entrambe con il 5,4%). (Finanzaonline.com)

La moda in Italia viaggia a una velocità doppia rispetto al Pil, cresce ed esporta più della manifattura in generale, ha le eccellenze per redditività nelle società quotate in Borsa (che restano poche) a controllo familiare. (Corriere della Sera)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr
Commenti