Vaccini, nel Lazio si cambia di nuovo: per il richiamo si torna a 21 giorni | Novità solo per le nuove prenotazioni

Rieti Life ECONOMIA

Così, chi prenota il 14 giugno, oggi farà il richiamo dopo 21 giorni e non più a 35

La seconda dose di Pfizer e Moderna a 21 giorni si applicherà alle prenotazioni iniziate domenica 13 alle 24.

Con il no alle vaccinazioni under 60 con AstraZeneca non solo cambia la marca di vaccino per la seconda dose di chi si è sottoposto, soprattutto negli open day, a AstraZeneca stesso.

Il Cts, infatti, ha da sempre stabilito che l’intervallo tra la prima e la seconda dose dei vaccini a mRna – Rna messaggero – può essere tra 21 e 42 giorni. (Rieti Life)

La notizia riportata su altre testate

Donna morta dopo vaccino Pfizer. Isabella Stabile è morta sei giorni dopo aver ricevuto il vaccino Pfizer. Questa tecnica, infatti, è necessaria per capire se c’è stata una correlazione tra la somministrazione del vaccino Pfizer e la morte della donna. (CheNews.it)

Questa decisione non riguarda soltanto le prime dosi, ma anche i richiami: i richiami degli under 60 dovranno essere effettuati con vaccino a mRna, cioè Pfizer o Moderna Le nuove disposizioni del ministero della Salute sul vaccino AstraZeneca comporteranno un piccolo ritardo sulla tabella di marcia della campagna vaccinale del Lazio (Fanpage.it)

Mentre l'anziana aspettava che anche la figlia ricevesse l'inoculazione della seconda dose del vaccino Pfizer, Irma Dall'Acqua, ha subito un arresto cardiocircolatorio che ne ha causato il decesso. A quel punto sono sorti i dubbi e i sospetti che il tutto possa essere in qualche modo correlato all'inoculazione della seconda dose del vaccino prodotto da Pfizer, dato che non era passata neppure un'ora dalla sua somministrazione all'anziana poi deceduta. (iLMeteo.it)

«Il provvedimento mira a terminare la campagna vaccinale nei tempi previsti — ha spiegato l’assessore regionale alla Sanità, Alessio D’Amato —. Nel Lazio, dove il 17 maggio per consentire di ampliare il numero di prime vaccinazioni il richiamo era stato spostato da 21 a 35 giorni, da ieri per chi prenota il vaccino Pfizer la somministrazione della seconda dose sarà nuovamente fissata a 21 giorni. (Corriere Roma)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr