Sicilia: dipendente comunale morto due giorni dopo dose, sequestrata salma

Sicilia: dipendente comunale morto due giorni dopo dose, sequestrata salma
Tp24 ECONOMIA

’ stata sequestrata la salma di un uomo di Santa Caterina Villarmosa (CL), Gino Giuseppe Di Martino, dipendente comunale di 60 anni, deceduto ieri nella sua campagna in contrada Cascavallo, dove ha avuto un malore improvviso: due giorni prima si era sottoposto alla prima dose del vaccino AstraZeneca.

Sono intervenuti i carabinieri e gli operatori del 118 inviati dalla centrale di Caltanissetta in elisoccorso. (Tp24)

La notizia riportata su altre testate

Dipendente comunale di Caltanissetta muore improvvisamente per un malore sopraggiunto a 48 ore dalla somministrazione del vaccino anglo-svedese contro il Covid-19. Nello stesso ospedale il 31 marzo marzo è deceduta allo stesso modo Augusta Turiaco, professoressa di Musica di 55 anni, con una trombosi cerebrale 13 giorni dopo la dose di vaccino. (Sputnik Italia)

Sono stati i familiari a segnalare ai carabinieri che l’uomo aveva fatto il vaccino 48 ore prima. Tag: Coronavirus Sicilia | Cronaca Caltanissetta aveva fatto prima dose AstraZeneca Covid: morto due giorni dopo il vaccino, sequestrata salma di Redazione 2 Maggio 2021. (ilSicilia.it)

Intanto prende piede anche la proposta del commissario per l’emergenza Figliuolo, di vaccinare gli studenti delle superiori, circa 2 milioni e mezzo di ragazzi, che, una volta vaccinati, potrebbero generare un netto freno dei contagi. (Tecnica della Scuola)

Vaccini covid19, dipendente comunale morto due giorni dopo dose, sequestrata salma

Sono intervenuti i carabinieri e gli operatori del 118 inviati dalla centrale di Caltanissetta in elisoccorso. https://palermo.repubblica.it. Condividi (Imola Oggi)

Si è messa una piccola dose di cautela in più nel mettere il limite d’età sulla prima dose” Per ora, fortunatamente, non c’è evidenza di effetti avversi con la seconda dose – ha precisato – Credo che ci siano tutti gli elementi per dire che viene confermata l’aderenza alle posizioni dell’Ema”. (il Fatto Nisseno)

Nel target 60-69, i soggetti senza prenotazione sono stati il 63,67% (13.518 su 21.230)”. Nell’arco dei tre giorni le somministrazioni complessive, tra prime e seconde dosi, sono state 90.554” (BlogSicilia.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr