Ferrari, conti super nel II trimestre. Ma le previsioni su ricavi ed Ebitda frenano il titolo

Money.it ECONOMIA

L’Ebit è invece salito a quota 274 milioni, dato che si confronta con i 23 milioni del 2020 e in crescita del 14,8% sul 2019.

Colpa della guidance 2021, visto che Maranello ha lasciato inalterate le previsioni su ricavi ed Ebitda per la seconda parte dell’anno.

Ferrari non aggiorna le previsioni su ricavi ed Ebitda. «Questo eccellente secondo trimestre conferma la forza di Ferrari e del suo modello di business senza eguali», il commento rilasciato a margine dal presidente e CEO ad interim John Elkann

Ferrari ha svelato oggi i conti relativi al secondo trimestre, ma nonostante la crescita delle principali voci, dai ricavi all’utile, il titolo scambia in ribasso dell’1,7% a Piazza Affari. (Money.it)

Ne parlano anche altre testate

Nonostante i risultati in crescita il titolo Ferrari sta perdendo terreno a Piazza Affari, adesso si muove nelle retrovie del Ftse Mib con un calo dell’1% sotto quota 182 euro (Wall Street Italia)

Redazione Finanza 2 agosto 2021 - 14:07. MILANO (Finanza.com). Ferrari ha annunciato i risultati del secondo trimestre 2021 che vedono i ricavi netti attestarsi a 1.035 milioni di euro (+86% a cambi costanti) e l’utile netto del periodo a 206 milioni, in forte crescita rispetto ai 9 milioni dell’anno precedente. (Finanza.com)

1 Minuto di Lettura. Lunedì 2 Agosto 2021, 13:45. . . . (Teleborsa) - Ferrari chiude un secondo trimestre in crescita con consegne totali pari a 2.685 unità, quasi il doppio rispetto all'anno precedente e in aumento dello 0,5% rispetto al pari periodo del 2019. (ilmessaggero.it)

1 ' di lettura. I ricavi netti fra aprile e giugno sono pari a 1.035 milioni, quasi il doppio rispetto al 2020. Aumentano anche le consegne di auto (+93%) a 2.865 unità, considerando che il secondo trimestre del 2020 era stato fortemente rallentato dalla pandemia. (Benzinga Italia)

I conti, come spiega Radiocor, sono al vaglio degli analisti: gli esperti di Equita per il trimestre vedevano ricavi per 1,039 miliardi con un utile netto di 210 milioni, quelli di Mediobanca Securities stimavano ricavi per 1,038 miliardi con un utile netto di 205 milioni, mentre gli analisti di Banca Akros attendevano un utile per 210 milioni. (La Pressa)

L’Ebitda pari a 386 milioni di euro è triplicato rispetto all’anno precedente e in aumento del 23% rispetto allo stesso periodo del 2019, con un margine dell’Ebitda del 37,4%. (Agenzia askanews)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr