"Mia figlia, uccisa a 20 anni con quarantasette coltellate dal suo ex"

Mia figlia, uccisa a 20 anni con quarantasette coltellate dal suo ex
Famiglia Cristiana CULTURA E SPETTACOLO

«Ho trovato un motivo per continuare a vivere, anche se quando ti muore una figlia così il dolore non si potrà mai cancellare»

Emblematica nella sua tragicità è la vicenda di Giordana Di Stefano, uccisa nel 2015 a Nicolosi (Catania) dall’ ex fidanzato e padre di sua figlia con 48 coltellate, quando aveva solo 20 anni.

Dopo due anni di quel rapporto malato ha deciso di lasciarlo.

Si erano messi insieme quando Giordana aveva 15 anni e dopo sei mesi lei aveva scoperto di essere incinta. (Famiglia Cristiana)

Se ne è parlato anche su altre testate

Aveva solo venti anni ed era la mamma di una bambina di quattro anni che aveva avuto dal suo carnefice: Luca Priolo. Visualizza questo post su Instagram Un post condiviso da Amore Criminale (@amore_criminale_rai3). (Yeslife)

Reo confesso, la Cassazione nel 2019 ha confermato la condanna a 30 anni di carcere». «Ho trovato un motivo per continuare a vivere, anche se quando ti muore una figlia così il dolore non si potrà mai cancellare» (Famiglia Cristiana)

Quella sera Luca torna a pedinarla, la segue fino a casa del nuovo fidanzato, dove Giordana si reca alla fine della giornata di lavoro. Il linguaggio è sempre quello della docufiction, dove alla voce narrante di Veronica Pivetti si alternano interviste ai testimoni diretti, materiale di repertorio e ricostruzioni di fiction. (RAI - Radiotelevisione Italiana)

Amore Criminale la storia al centro della puntata di stasera giovedì 29 aprile

Oggi Veronica Pivetti è un’attrice di successo, ma l’avete riconosciuta in questa foto del passato? Avete riconociuto l’attrice Veronica Pivetti in queta foto del passato? (Altranotizia)

Verso l’una di notte l’ex fidanzato si presenta davanti a lei, prende il coltello e la uccide, colpendola 48 volte Costruite attraverso la docufiction con la voce narrante di Veronica Pivetti saranno raccontate storie che non vorremmo più sentire. (Dituttounpop)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr