Pasquale Tridico: “Il lavoro è ripartito, basta con i precari, salario minimo da mille euro al mese”

La Stampa INTERNO

La crisi energetica, l’inflazione, le strozzature dell’offerta e l’incertezza causate dalla situazione internazionale potrebbero avere un impatto negativo.

Intanto, però, il mercato del lavoro tira perciò non ha più senso tenere sospeso il decreto Dignità», dice il presidente dell’Istituto della previdenza, Pasquale Tridico

Nei primi due mesi del 2022 l’Inps rileva un saldo positivo di 264 mila contratti, più della metà a termine: «I dati sono buoni ma si riferiscono a prima della guerra. (La Stampa)

Ne parlano anche altre fonti

Sul salario minimo "la cifra di nove euro lordi l'ora è assolutamente compatibile con la forchetta che ha indicato due anni fa l'Europa in una delle sue direttive. "Tra il 2018 e il 2019 non c'è stato alcun blocco" del mercato del lavoro causato dal decreto Dignità. (ilmessaggero.it)

Se i sindacati pensano che il salario minimo indebolisca la contrattazione, "Io invece ritengo che il salario minimo di nove euro sia assolutamente compatibile con la contrattazione sindacale- spiega Tridico -. (Today.it)

Da anni si parla della possibilità di istituire nel nostro Paese una legge che imponga un salario minimo per i lavoratori. Per l’INPS mille euro al mese sono possibili. (iLoveTrading)

In particolare, Tridico parla di una retribuzione minima di nove euro lordi l'ora e di uno salario nell'ordine dei mille euro. In Italia, nel solo settore privato, questi due valori corrispondono a 10,59 euro e 7,60, quindi la cifra media è 9 euro" (La voce di Rovigo)

Il presidente dell’Inps Pasquale Tridico. Salario minimo 1.000 euro, come funziona negli altri Paesi. Nel confronto con i Paesi dell’Unione europea, l’Italia è l’unica insieme ad altri cinque Stati (Danimarca, Cipro, Austria, Finlandia e Svezia) a non prevedere un salario minimo. (Virgilio Notizie)

Per il presidente dell’Inps Pasquale Tridico il lavoro in Italia è ripartito e non ha più senso tenere sospeso il decreto dignità. Mentre le imprese devono ridurre il ricorso ai contratti precari e il salario minimo deve essere di nove euro lordi l’ora. (Open)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr