Arriva l’app per il controllo del Green Pass a lavoro: ecco come funzionerà

Arriva l’app per il controllo del Green Pass a lavoro: ecco come funzionerà
Fanpage.it INTERNO

A cura di Annalisa Girardi. Dal 15 ottobre il Green Pass diventerà obbligatorio su tutti i luoghi di lavoro.

Insomma, la nuova applicazione dovrebbe andare ad aggiungersi al sistema di controllo del Green Pass già in vigore in diversi luoghi, dai ristoranti ai cinema, musei e palazzetti sportivi.

È quanto afferma la bozza del nuovo Dpcm sul Green Pass, che il governo dovrebbe approvare a breve.

Al di là dell'app VerificaC19, insomma, l'idea è quella di rendere il controllo dei Green Pass un meccanismo automatico, in modo che da non perdere troppo tempo nell'ingresso a lavoro

Arriva l’app per il controllo del Green Pass a lavoro: ecco come funzionerà Per “assicurare un’efficace ed efficiente” verifica del Green Pass a lavoro, sia nel pubblico che nel privato, il ministero della Salute renderà “disponibili ai datori di lavoro specifiche funzionalità” in modo che i controlli quotidiani siano automatizzati. (Fanpage.it)

Su altre testate

Il controllo iniziale del possesso del Green pass è affidato all’Agenzia, in quanto i soggetti privi di Green pass non sono idonei a svolgere le proprie mansioni; invece l’utilizzatore ne verifica il possesso all’accesso in azienda. (varesenews.it)

Dal 15 ottobre green pass nei luoghi di lavoro, Fast confsal Sicilia: “Garantire tamponi gratuiti”

Salvatore Genovese, segretario regionale dei sindacati della mobilità aderenti a Fast Confsal Sicilia, pur riconoscendo il vaccino come unico strumento utile a contrastare il virus, dichiara: “Come sindacato, riteniamo necessario che venga data la possibilità a tutti i lavoratori di avere tamponi gratis, o quanto meno, a prezzi calmierati che consentano di accedere nei luoghi di lavoro in modo tale da poter garantire alla collettività il servizio in tutte le sue modalità con particolare riferimento al trasporto pubblico locale e a quello ferroviario, e in tal senso, auspichiamo buon senso da parte di chi o quanti rivestono ruoli istituzionali di responsabilità nel comparto“ “Secondo il nostro punto di vista, come sindacato – spiega Fast Confsal Sicilia – è mancato il confronto di merito almeno in sede decentrate fra le Aziende e le rappresentanze sindacali aziendali o dove costituite le rappresentanze sindacali unitarie. (NewSicilia)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr