Chi era Vittorio Iacovacci, il carabiniere ucciso nell'agguato in Congo

Chi era Vittorio Iacovacci, il carabiniere ucciso nell'agguato in Congo
Rai News INTERNO

Sino ad oggi ha fatto parte del team di 'close protection', insieme ad altri operatori del XIII Reggimento.La famiglia di Iacovacci è originaria di Sonnino, in provincia di Latina.

La comunità militare e quella della sua cittadina lo ricordano con affetto e ammirazione.

Per il giorno dei funerali a Sonnino è stato proclamato il lutto cittadino

Goma Chi era Vittorio Iacovacci, il carabiniere ucciso nell'agguato in Congo Vittorio Iacovacci, 30 anni, era nato a Sonnino, provincia di Latina. (Rai News)

La notizia riportata su altri giornali

È quanto si legge in una nota del Dipartimento di Stato Usa (LaPresse) – Il Segretario di Stato Usa Antony J. Blinken ha parlato oggi con il ministro degli Esteri Luigi Di Maio per esprimere “le sue più sentite condoglianze per la tragica morte dell’ambasciatore italiano nella Repubblica Democratica del Congo e delle altre due persone in un attacco a un convoglio del World Food Program”. (LaPresse)

Erano queste le parole che l'ambasciatore Luca Attanasio rilasciò a Camerota (Salerno) il 12 ottobre scorso, in occasione del ricevimento del premio internazionale "Nassiriya per la pace", consegnato dalla locale associazione culturale "Elaia". (La Sentinella del Canavese)

Originario di Sonnino, in provincia di Latina, il 30enne era con l’ambasciatore italiano Luca Attanasio, anch'egli ucciso, durante l’agguato vicino a Goma. (Sky Tg24 )

Luca Attanasio, chi è l'ambasciatore morto in Congo: era tra i diplomatici italiani più giovani nel mondo

Congo: chi era l’ambasciatore Luca Attanasio. Loading. «Missione pericolosa ma dare esempio». “Quella dell'ambasciatore è una missione, a volte anche pericolosa, ma abbiamo il dovere di dare l'esempio”. (Il Sole 24 ORE)

Congo: The Italian ambassador to the DRC assassinated in an attack against the UN, Luca Attanasio, was assassinated today in an armed attack against a UN convoy Nel 2013 rientra alla Farnesina dove riceve l’incarico di Capo Segreteria della direzione generale per la mondializzazione e gli affari globali. (Il Messaggero)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr