Spacciano marijuana e cocaina, due arresti ad Alcamo e Castellammare

Spacciano marijuana e cocaina, due arresti ad Alcamo e Castellammare
Tp24 SALUTE

Alla vista dei militari, l’uomo ha gettato a terra un involucro.

Per l'uomo è scattato l'arresto ed è stato sottoposto all’obbligo di dimora nel Comune di Alcamo.

ue le persone arrestate per spaccio di droga, ad Alcamo e a Castellammare, dalla Compagnia Carabinieri di Alcamo.

Lo stesso è stato sottoposto a controllo dai militari della Stazione di Castellammare del Golfo e della Compagnia di Intervento Operativo del 12° Reggimento“Sicilia”. (Tp24)

Su altre testate

Il giovane è stato arrestato e condotto presso il carcere di Sollicciano a Firenze La Polizia Stradale di Arezzo, durante lo scorso weekend, in Autostrada del Sole, ha intercettato ed arrestato un trafficante di droga trovato in possesso di 21 grammi di cocaina, già suddivisi in 42 dosi pronte per lo spaccio. (Questure sul web)

Al termine delle attività, l’uomo è stato tradotto presso la casa circondariale di Alessandria su disposizione della Procura della Repubblica, per la convalida dell’arresto, mentre le indagini proseguiranno per ricostruire i canali di approvvigionamento e identificare la rete di clienti (Il Piccolo)

– I pentiti lo hanno indicato come uno dei trafficanti di cocaina più potenti di Catania. Il prossimo 21 settembre dovrà presentarsi davanti alla terza sezione penale del Tribunale di Catania. (Livesicilia.it)

Eroina e cocaina h24 a Locorotondo, in manette i leader dello spaccio: 6 arresti – I NOMI

Montecorvino Pugliano. Lo spacciatore è stato quindi arrestato e, su disposizione dell’autorità giudiziaria, portato nel carcere salernitano di Fuorni (Cronache della Campania)

Custodiva cinque grammi di cocaina, nella tasca della felpa che indossava. Nella sua abitazione, trovati altri 130 grammi di droga. (SalernoToday)

80, carcere;. – DECATALDO Valeria Giacoma cl.87, arresti domiciliari;. – NARDELLI Carlo cl.75, carcere;. – SISTO Vincenzo cl Ai quali, in alternativa, veniva prospettato di costringere i parenti a prostituirsi per reperire il denaro necessario a sanare il debito. (Telebari)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr