Ecobonus al 110%, chi resta escluso: seconde case e finestre, tutti i lavori senza agevolazioni

Il Messaggero Veneto Il Messaggero Veneto (Economia)

Inoltre tutte le misure previste dal decreto valgono anche per le seconde case (ma in condominio).

Il provvedimento esclude le unità unifamiliari che non siano abitazione principale, mentre possono ricorrere alle agevolazioni i proprietari di seconde case in condominio.

Se ne è parlato anche su altri giornali

3-Quali sono gli obiettivi dell’ Ecobonus 110 %? Creare occupazione e riqualificare dal punto di vista energetico il patrimonio immobiliare, in particolare i condomini e le case unifamiliari di proprietà. (Guida Finestra)

Nel bonus al 110% attualmente rientrano le seconde case purché non siano edifici unifamiliari, quindi sì a quelli in condominio e no alle villette. Probabilmente a tutte le seconde case. (Fanpage.it)

Bonus infissi 2020 finestre al 50%:. Bonus infissi 2020 finestre: anche per l'anno 2020 è possibile effettuare la sostituzione e l'installazione di infissi e finestre beneficiando della detrazione delle spese 50% con il bonus ristrutturazione 2020 e di conseguenza riconoscimento anche del bonus mobili 2020, oppure, con l'Ecobonus 2020 con la detrazione, qualora l'acquisto delle finestre si configuri quale intervento di miglioramento della prestazione energetica degli edifici. (The Italian Times)

119 Incentivi per efficientamento energetico, sisma bonus, fotovoltaico e colonnine di ricarica di veicoli elettrici. Continua la nostra analisi del provvedimento di Ecobonus 110 pc contenuto negli articoli 119 e 121 del Decreto Rilancio pubblicato in Gazzetta Ufficiale del 19 maggio come Decreto Legge n. (Guida Finestra)

29-Esiste un limite massimale in euro per ogni intervento coperto da sconto in fattura e cessione del credito previsti dall’art. Qui la Parte seconda e la Parte Prima. Cessione del credito e sconto in fattura sono meccanismi previsti art. (Guida Finestra)

Ecobonus nel decreto rilancio. Il decreto rilancio stabilisce una detrazione del 110% delle spese documentate sostenute dal 1° luglio 2020 al 31 dicembre 2021. Opere che, per garantire la detrazione, devono comportare il miglioramento energetico almeno di due classi energetiche o almeno alla classe più alta. (Studio Cataldi)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr
Commenti chiusi.