Gli ospedali piemontesi ripartiranno con le attività ordinarie

Gli ospedali piemontesi ripartiranno con le attività ordinarie
VerbanoNews.it SALUTE

“E’ così possibile – osserva l’assessore regionale alla Sanità Luigi Genesio Icardi – tornare ad una graduale situazione di normalità negli ospedali, utilizzando via via tutti i reparti non più occupati da pazienti Covid.

Le aziende sanitarie sono organizzate per provvedere al riordino delle attività ospedaliere ordinarie, in sicurezza e in rapporto alle necessità.”. La sospensione temporanea di esami e visite, tranne quelli per urgenze, patologie oncologiche e percorso nascita, era stata decisa dall’Unità di Crisi il 9 marzo scorso a causa dell’aggravarsi della pandemia e della necessità di ulteriori misure per garantire sufficienti posti letto a disposizione dei pazienti Covid

Le aziende sanitarie piemontesi possono consolidare il ripristino delle attività ordinarie programmate e di screening istituzionali ed in regime di libera professione intramuraria nel rispetto delle norme, delle linee guida e delle buone prassi di riferimento per la prevenzione della infezione da Covid-19. (VerbanoNews.it)

La notizia riportata su altri giornali

Le Aziende sanitarie regionali possono "procedere e consolidare il ripristino delle attività ordinarie programmate e di screening - istituzionali ed in regime di libera professione intramuraria - nel rispetto delle norme, delle linee guida e delle buone prassi di riferimento per la prevenzione della infezione da Covid19". (QV QuotidianoVenariese)

“Con l’attuale situazione epidemica – spiega l’assessore regionale alla Sanità del Piemonte, Luigi Genesio Icardi – è possibile tornare ad una graduale situazione di normalità negli ospedali, utilizzando via via tutti i reparti non più occupati da pazienti Covid. (Giornale7)

L’Unità di Crisi della Regione Piemonte per l’emergenza Covid e il Dirmei (Dipartimento interaziendale funzionale a valenza regionale “Malattie ed emergenze infettive”) hanno dato il via libera alle Aziende sanitarie per “procedere e consolidare il ripristino delle attività ordinarie programmate e di screening- istituzionali ed in regime di libera professione intramuraria- nel rispetto delle norme, delle linee guida e delle buone prassi di riferimento per la prevenzione della infezione da Covid19“. (Giornale7)

Riprendono gradualmente screening e attività ordinarie negli ospedali. Dall'Unità di crisi le indicazioni alle Asl

Le Aziende sanitarie locali sono organizzate per provvedere al riordino delle attività ospedaliere ordinarie, in sicurezza e in rapporto alle necessità” (Quotidiano Sanità)

Le aziende sanitarie piemontesi possono consolidare il ripristino delle attività ordinarie programmate e di screening istituzionali ed in regime di libera professione intramuraria nel rispetto delle norme, delle linee guida e delle buone prassi di riferimento per la prevenzione della infezione da Covid-19. (Regione Piemonte)

Le Aziende sanitarie regionali possono "procedere e consolidare il ripristino delle attività ordinarie programmate e di screening- istituzionali ed in regime di libera professione intramuraria- nel rispetto delle norme, delle linee guida e delle buone prassi di riferimento per la prevenzione della infezione da Covid". (OssolaNews.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr