La Bce inizia la fase 2: al via la riduzione degli stimoli pandemici con gradualità

La Bce inizia la fase 2: al via la riduzione degli stimoli pandemici con gradualità
La Sentinella del Canavese ECONOMIA

La nuova strategia della Bce accoglie quindi le istanze portate all’attenzione di Lagarde, e dell’intero Consiglio direttivo, da parte di Weidmann.

Conferma ulteriore della tempestiva, e soddisfacente, risposta di Francoforte alla crisi sanitaria che ha sconvolto il mondo un anno e mezzo fa

Traduzione: inizia il viatico verso quella che sarà la seconda fase dell’emergenza, dedicata al consolidamento della crescita. (La Sentinella del Canavese)

Ne parlano anche altri giornali

La Bce spinge al rialzo le piazze europee, bene Wall Street trainata dalle banche. Condividi. di Chiara Rancati Chiudono con il segno più, ma in lieve rallentamento, le Borse europee nel giorno della decisione della Bce su tassi e acquisti di titoli. (Rai News)

(Teleborsa) - ", così come abbiamo già fatto a dicembre e a marzo", sulla base delle previsioni aggiornate sull'andamento dell'economia e della pandemia. Per il 2023 è atteso un +2,1%.L'ex ministra dell'Economia francese ha detto che la BCE ritiene che "". (Teleborsa)

In campo obbligazionario torna a salire lo spread, attestandosi a 104 punti base, con il rendimento del Btp decennale pari allo 0,702%. In rialzo anche Seco (+2,71%) dopo la pubblicazone dei conti semestrali (Milano Finanza)

Alla Bce di Lagarde il Covid ora fa meno paura. Bazooka Pepp non serve più come prima. Ma non parlate di tapering, parola diventa tabù?

Piazza Affari strappa un segno più in una seduta scandita dall'attesa prima e dalle decisioni poi della Banca centrale europea (Bce). A pesare sul titolo del big italiano del cemento la decisione di Exane di abbassare a 'neutral' la raccomandazione. (Finanzaonline.com)

Lo spread si riporta a 102 punti base dai 108 di stamattina A dettare il ritmo della seduta è stata la riunione della Banca centrale europea, che ha deciso di diminuire "moderatamente" il ritmo degli acquisti di Pepp. (Milano Finanza)

Sarà ridotto infatti il ritmo degli acquisti, non l’ammontare totale del sostegno”, che rimane pari a 1.850 miliardi di euro. Ancora, dal comunicato emerge che “il Consiglio direttivo seguiterà a reinvestire il capitale rimborsato sui titoli in scadenza nel quadro del PEPP almeno sino alla fine del 2023. (Finanzaonline.com)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr