Coronavirus, Lopalco esulta: "Quarta ondata pandemica ma meno ricoveri. I vaccini funzionano"

Il Quotidiano Italiano - Bari ECONOMIA

In ottobre le incidenze maggiori infatti si registravano fra adulti ed anziani”.

“Siamo di fronte ad una nuova ondata pandemica?

Dal confronto con quanto successe all’avvio della seconda ondata pandemica in autunno, questa differenza è evidente.

Insomma: vacciniamo, vacciniamo, vacciniamo”

Osservando quello che è già avvenuto in mezza Europa e alla rapidità di diffusione della variante delta, la risposta è sì”. (Il Quotidiano Italiano - Bari)

Se ne è parlato anche su altre testate

conti di Pfizer per il secondo trimestre battono le attese: la società ha riportato infatti un utile netto di 5,56 miliardi di dollari - o 98 centesimi per azione -, oltre il risultato di 97 centesimi per azione atteso da Wall Street. (La Repubblica)

I risultati mostrano che l'efficacia contro Covid è stata del 91% fino a 6 mesi di follow-up. Gli esperti hanno valutato l'efficacia del vaccino Comirnaty* guardando a un orizzonte di 6 mesi post vaccinazione. (ciociariaoggi.it)

il Coronavirus diventa un pupazzo nel video del Cnr rivolto ai bambini. In Sud Africa, dove era predominante la variante Beta del virus, è stata osservata una efficacia al 100% Un'efficacia del vaccino dell'86%-100% è stata inoltre osservata in tutti i paesi e in popolazioni con diverse caratteristiche di età, sesso, razza/etnia e fattori di rischio legati a Covid. (ilmattino.it)

Il capo della ricerca e sviluppo dell'azienda farmaceutica ha detto che si aspetta che la terza dose sia «un po' più duratura» della seconda dose. Questi dati riaprono il tema della terza dose. (La Provincia Pavese)

Lo studio di Pfizer, che ha arruolato volontari in Europa e nelle Americhe, non valuta se il vaccino sia meno efficace contro la variante Delta. Il capo della ricerca e sviluppo dell'azienda farmaceutica ha detto che si aspetta che la terza dose sia «un po' più duratura» della seconda dose. (La Stampa)

E inevitabilmente si torna a parlare della possibilità di procedere con un booster, ossia con una terza dose di vaccino. Numeri alla mano, nei sei mesi successivi alla somministrazione della seconda dose del vaccino, l’efficacia del vaccino Pfizer è diminuita del sei per cento circa ogni due mesi. (News Mondo)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr