Sanità: si punta sulla medicina territoriale e sulla tecnologia

Sanità: si punta sulla medicina territoriale e sulla tecnologia
Cremonaoggi SALUTE

La proposta assegna un ruolo importante a Medici di Medicina Generale e ai Pediatri di libera scelta, alla telemedicina, alla formazione, alle università e alla ricerca

Per questo le case di Comunità, che potranno essere gestite dai medici di medicina generale, anche riuniti in cooperativa, saranno dotate di attrezzature all’avanguardia e di telemedicina che favoriranno le cure domiciliari”.

“Nella nostra proposta è prevista la creazione di una rete regionale della ricerca biomedica e dell’innovazione nelle scienze della vita. (Cremonaoggi)

Ne parlano anche altri media

Abbiamo imparato quanto sia importante mettere a sistema l’innovazione tecnologica all'interno dei percorsi di presa in carico Le figure «di cui necessitiamo sono soprattutto infermieri - ha aggiunto Letizia Moratti - Il ministro Speranza ha parlato di 30mila infermieri nei prossimi tre anni e ha previsto gli stanziamenti. (La Gazzetta di Mantova)

Fontana e la riforma lombarda: così la sanità torna sul territorio
Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr