Ema su Astrazeneca: "Legame con trombosi c'è, ma è molto raro"

Ema su Astrazeneca: Legame con trombosi c'è, ma è molto raro
L'HuffPost INTERNO

Secondo gli esperti di Ema “le persone che hanno ricevuto il vaccino devono chiedere immediatamente assistenza medica se sviluppano sintomi”

È l’esito delle analisi condotte dalla Agenzia europea per i medicinali che ha terminato gli studi sul vaccino prodotto dalla casa anglo-svedese degli eventi rari di trombosi cerebrale.

È “possibile” un legame fra il vaccino Astrazeneca e gli “eventi molto rari” di trombosi cerebrale. (L'HuffPost)

Se ne è parlato anche su altri media

Contestualmente, l'EMA continuerà a monitorare la sicurezza e l'efficacia del vaccino di AstraZeneca e di tutti gli altri preparati che sono stati autorizzati in Europa «Un possibile nesso c'è», scrive l'Ema, che ha «preso in considerazione tutte le evidenze scientifiche attualmente disponibili, incluso il parere di un gruppo di esperti creato ad hoc» per raggiungere il suo verdetto. (Ticinonline)

In Costiera amalfitana riservisti per Astrazeneca

“In attuazione delle recenti direttive del commissario straordinario generale Figliuolo, considerato che presso il centro vaccinale di Maiori residua, al termine di ciascun turno, un esiguo numero di dosi non somministrate, che andrebbero sprecate se non inoculate entro poche ore, si invitano tutti coloro che sono interessati a ricevere il vaccino Astra-Zeneca (massimo 65enni, residenti a Tramonti, Maiori, Minori, Ravello, Scala, Atrani e Amalfi zona a sud dell’interruzione stradale) a contattare il Centro Operativo del proprio Comune di residenza per essere inseriti nell’apposito elenco di riservisti. (Salernonotizie.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr