COVID-19, Bollettino Italia: i dati di oggi, 11 settembre

COVID-19, Bollettino Italia: i dati di oggi, 11 settembre
Firenze Viola INTERNO

• Attualmente positivi: 127.626. • Deceduti: 129.885 (+57). • Dimessi/Guariti: 4.344.238 (+5.997). • Ricoverati: 4.664 (-48). • di cui in Terapia Intensiva: 547 (-1). • Tamponi: 87.186.478 (+333.741). Totale casi: 4.601.749 (+5.193, +0,11%)

Sono stati effettuati 333.741 tamponi e individuati 5.193 nuovi positivi al COVID-19.

Gli attualmente positivi sono 127.626, 863 in meno rispetto a ieri.

La Protezione Civile ha reso noti i dati relativi alle ultime 24 ore. (Firenze Viola)

La notizia riportata su altri giornali

Con quelli di oggi diventano 4.601.749 i casi totali di Covid in Italia. I dimessi/guariti sono 4.344.238 con un incremento di 5.997 unità nelle ultime 24 ore. (Gazzetta del Sud)

L'epidemia si sta spostando sui più giovani ormai da tempo, tanto che quasi la metà dei positivi ormai ha meno di 35 anni. Il timore degli esperti è che con le lezioni cresca la circolazione del coronavirus tra i più giovani (La Repubblica Firenze.it)

Cresce il numero dei giorni senza decessi, che sono 12 in provincia; anche nel bollettino di oggi, infatti, non ne vengono riportati di nuovi; nessun ricovero di pazienti positivi (sono stati 8 in tutta la settimana) c’è stato poi nelle scorse 24 ore mentre le guarigioni notificate sono state 5. (LatinaToday)

L’epidemia adesso contagia i piccoli: 1 su 5 dei nuovi positivi è minorenne

Al Di Cristina di Palermo su 264 ingressi totali per coronavirus da inizio pandemia, 76 riguardano solo agosto e i primi nove giorni di settembre. In Sicilia dove per il quarto giorno consecutivo restano sotto soglia mille i nuovi casi di Covid ( 929 ieri), aumentano i bambini contagiati. (La Repubblica)

I ricoverati in ospedale con sintomi sono 4.117 di cui 547 in Terapia intensiva. I dimessi/guariti sono 4.344.238 con un incremento di 5.997 unità nelle ultime 24 ore (L'Eco di Bergamo)

Milano, 11 set. (LaPresse) - Sono 5.997 i guariti nelle ultime 24 ore in Italia. È quanto emerge dai dati del ministero della Salute. (LaPresse)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr