La rivincita del petrolio a un anno dal grande crollo del 20 aprile 2020: come si spiega e quanto durerà

La rivincita del petrolio a un anno dal grande crollo del 20 aprile 2020: come si spiega e quanto durerà
Business Insider Italia ECONOMIA

L’andamento del future sul petrolio Wti negli ultimi 12 mesi – Investing.com. “Aprile del 2020 – commenta l’Oxford Institute for energy studies (Oies) nel suo ultimo studio mensile sul petrolio – è stato il peggior mese di sempre in termini di equilibri di mercato, prezzi e sentiment”.

Le politiche green non escludono affatto l’utilizzo dei derivati del petrolio, rispetto ai quali a oggi non esiste alcuna alternativa”. (Business Insider Italia)

Su altri media

Previsioni sul prezzo del gas naturale. Il gas naturale, di contro, ha mantenuto il suo prezzo sopra i 2,7 dollari, nonostante un lieve calo nella seduta di ieri. La settimana volge al termine venerdì 23 Aprile 2021 con le vendite al dettaglio nel Regno Unito e con gli indici PMI manifatturieri in Europa e USA (FX Empire Italy)

Ad aprile 2020 il mercato petrolifero globale ha affrontato una crisi senza precedenti, con il WTI che ha chiuso a -37,63 dollari al barile. Le quotazioni Brent e WTI sono in aumento, con un picco record di un anno. (Money.it)

Alle 14:20 GMT, i futures sul petrolio greggio WTI di giugno vengono scambiati a $ 63,36, in calo di $ 0,07 o -0,11% e il petrolio greggio di giugno Brent è a $ 67,23, in rialzo di $ 0,18 o + 0,27%. Previsioni giornaliere. (Yahoo Finanza)

Contagi in India affossano il petrolio, ma Citigroup vede il Brent a 74 dollari

Sull’episodio rimangono tuttora molti dubbi Esattamente un anno fa, il 20 aprile 2020, sui mercati Usa è successo l’impensabile: un crollo delle quotazioni del barile così precipitoso e inarrestabile da spingere il Wti a perdere ben 55 dollari nel giro di poche ore, fino a chiudere la seduta a -37,63 dollari. (Il Sole 24 ORE)

Al momento il prezzo del Brent arretra dell'1,98% a 65,26 dollari al barile e quello del Wti del 2,35% a 61,20 dollari al barile. "La recente ripartenza è scattata da soglie discriminanti di forte valenza grafica: area 61 e 58 dollari al barile. (Milano Finanza)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr