Al lavoro sul nuovo Dpcm, più facile entrare in zona rossa

il Caudino INTERNO

Al lavoro sul nuovo Dpcm, più facile entrare in zona rossa.

Ecco, di seguito, i dati contenuti nel bollettino odierno e relativi allo stato di occupazione dei posti letto negli ospedali campani.

I pazienti ricoverati non in terapia intensiva sono 1850, mentre quelli ricoverati in terapia intensiva sono 229

Il governo di Mario Draghi, dopo la bufera per lo stop in extremis agli impiani da sci. Al lavoro sul nuovo Dpcm, più facile entrare in zona rossa. (il Caudino)

Ne parlano anche altri giornali

Venerdì ci sarà una nuova fotografia della situazione, poi vedremo», ha detto il coordinatore del Cts Agostino Miozzo lasciando Palazzo Chigi attorno alle 20.30. Oltre ai ministri della Salute Roberto Speranza e degli Affari Regionali Mariastella Gelmini, sono stati convocati anche i titolari dei dicasteri economici. (Notizie - MSN Italia)

E che potrebbe arrivare in anticipo, come scrive Today.it, forse già nel week end. Le seconde case e il nuovo decreto Draghi. Precisando poi: "Dal 16 gennaio 2021, le disposizioni in vigore consentono di fare "rientro" alla propria residenza, domicilio o abitazione, senza prevedere più alcuna limitazione rispetto alle cosiddette "seconde case" (VicenzaToday)

Nuovo Dpcm: "Intensificare lotta al Covid nelle aree a rischio, ma maggiori riaperture in zona gialla rivedendo i protocolli"

Come scritto qui, infatti, il governo potrebbe cercare di agire a livello provinciale e comunale, facendo scattare le zone rosse dove ci sono focolai e nei Comuni limitrofi. Bocciata dalle Regioni invece l'ipotesi di una «zona arancione nazionale» da rispettare per alcune settimane, di cui si era parlato per poter tenere sotto controllo la diffusione delle varianti del coronavirus (Corriere della Sera)

Allo stesso modo, devono poter ripartire teatri, cinema, musei e gli spazi culturali e dello spettacolo, sempre con regole rigide di ingresso e presenza (BolognaToday)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr