Roma, è già festa. Mou invita la squadra e i Friedkin: “Tutto bello, e ora avanti così”

Roma, è già festa. Mou invita la squadra e i Friedkin: “Tutto bello, e ora avanti così”
ForzaRoma.info SPORT

Per questo ha voluto ringraziare tutti – a cominciare dai Friedkin che gli sedevano accanto – per questi primi, straordinari mesi che l’avventura giallorossa gli ha riservato.

Il tecnico organizza una cena per le 1000 panchine e parla agli ospiti, che cantano anche «Bella ciao».

Non poteva mancare l’inno del club, “Roma Roma Roma”, cantato a tutta forza da tutti i presenti, a cui si sono uniti anche i circa trecento tifosi che ormai invadevano il marciapiede fuori dal locale

Il senso del suo discorso è stato chiaro: alla Roma è stato così ben accolto da sentirsi subito a casa. (ForzaRoma.info)

La notizia riportata su altre testate

L’occasione è la festa per le 1000 panchine di José Mourinho. Un evento che accade una volta nella vita e al quale hanno voluto partecipare anche i Friedkin. (leggo.it)

Si fa festa per le mille panchine: ci sono tutti, anche la proprietà e i dirigenti. Come scrive Stefano Carina su Il Messaggero, Ibanez lascerà il posto a Smalling, al rientro (ForzaRoma.info)

A fine serata poi anche “Roma Roma Roma” cantato da tutti i presenti ai quali si sono uniti anche i tifosi fuori che hanno invaso il marciapiede fuori dal locale. – Ieri sera tutta la Roma a cena per festeggiare le 1000 panchine di Josè Mourinho. (RomaNews)

Mou, la luna di miele non è per tutti. Villar è il primo caso

Il primo impegno del nuovo tecnico scaligero sarà proprio contro la Roma di José Mourinho, nell'impegno di domenica 19 alle ore 18 allo stadio Marcantonio Bentegodi di Verona per la quarta giornata di Serie A La società gialloblù ha scelto il nuovo mister per la prima squadra. (ForzaRoma.info)

Al termine delle parole del tecnico lusitano, Lorenzo Pellegrini e Gianluca Mancini hanno consegnato da parte della squadra una maglia celebrativa. Leggi anche:. La Roma fa gruppo, cena fuori per festeggiare Mourinho (RomaNews)

Il centrocampista spagnolo è ai margini della Roma. Gonzalo Villar è passato dall’essere il pupillo di Fonseca, al diventare uno scarto di Mourinho. Il modo di giocare dello spagnolo, che ha nel dna l’estenuante possesso palla di impronta “spagnola”, non piace allo Special One, che chiede ai suoi centrocampisti pochi fronzoli, e verticalizzazioni immediate. (Siamo la Roma)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr