Juventus-Napoli, un altro rinvio? Cosa sta succedendo in queste ore

Juventus-Napoli, un altro rinvio? Cosa sta succedendo in queste ore
Il Veggente SPORT

Juventus-Napoli, potrebbe salire a tre il numero dei positivi all’interno della squadra bianconera.

A 24 ore dalla partitissima che parrebbe avere il fato contro, sono tre i giocatori bianconeri che risultano aver contratto il virus.

Se ad ottobre era toccato al Napoli, fare i conti col fatidico Covid, un focolaio sta ora “minacciando” la Juventus.

Ad ottobre, l’Asl di Napoli proibì categoricamente a Gattuso e alla sua formazione la trasferta in quel di Torino (Il Veggente)

Se ne è parlato anche su altri media

Nel primo caso per scontri diretti a favore, nel secondo anche in termini di classifica, con 3 punti guadagnati su una diretta concorrente, che scivolerebbe al quinto posto in solitaria, con l’aggiunta del rischio esonero per Andrea Pirlo Dopo le positività di Bonucci e Demiral, infatti, in casa bianconera cresce l’ansia per un possibile terzo caso. (CalcioToday.it)

Il tecnico calabrese non ha ancora deciso se far giocare Maksimovic o Manolas, entrambi non hanno convinto nell'ultima gara di campionato disputata. Secondo quanto riferisce l'edizione odierna di TuttoSport Gennaro Gattuso starebbe valutando un cambio in difesa. (AreaNapoli.it)

Così a Napoli imparano la lezione“. La salute è la prima cosa da tenere sotto controllo, sperando che termini questa guerra mediatica su una partita di calcio Intanto, ieri a Tiki Taka, Giuseppe Cruciani, ospite fisso, dopo che Chiambretti ha “spoilerato” il nome del terzo positivo della Juve ha detto: ““Io prego l’ASL di Torino! (SuperNews)

Juventus-Napoli, allarme coronavirus: gara di nuovo a rischio?

Voi su chi puntereste? Rispondete al sondaggio sulla pagina Instagram di Tuttonapoli. Con Antonio Gaito ed il giornalista di Kiss Kiss Napoli e Tele A, Paolo Del Genio, abbiamo fatto il punto su come il Napoli (Tutto Napoli)

Juve-Napoli: la partita che sembra non doversi mai giocare. Dovrebbe domani il giorno giusto, a distanza di sei mesi e tre giorni da quando era stata previsto, tre settimane dopo la prima collocazione, ma ancora non si ha la certezza. (ilBianconero)

Il condizionale è d’obbligo perché i vari cluster eredità della pausa nazionali potrebbero presentare un nuovo tributo. Si attendono gli esiti dei test molecolari previsti per oggi, se il tutto venisse confermato il match sarebbe ancora una volta a rischio (CalcioMercato.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr