Quotazione BTp 2072 a -2% dall’emissione, è un debutto amaro per il bond a 50 anni

Quotazione BTp 2072 a -2% dall’emissione, è un debutto amaro per il bond a 50 anni
InvestireOggi.it ECONOMIA

Ai prezzi attuali, il tasso d’interesse effettivo offerto dal nuovo BTp a 50 anni è del 2,20%.

Diciamo che l’emissione del nuovo BTp a 50 anni non è caduta in un momento fortunato.

Meno di un paio di settimane fa, il Tesoro emetteva il nuovo BTp a 50 anni, con scadenza 1 marzo 2072 e cedola 2,15% (ISIN: IT00054411883).

Detto questo, entrambi i BTp a 50 anni oggigiorno offrirebbero rendimenti superiori al tasso d’inflazione obiettivo della BCE “vicino, ma di poco inferiore al 2%”

Il BTp a 50 anni ha fatto il suo debutto sul Mercato obbligazionario Telematico di Borsa Italiana alla fine della settimana scorsa. (InvestireOggi.it)

Ne parlano anche altri media

Non possiamo non notare come queste obbligazioni coreane siano nettamente più remunerative di quelle europee della medesima scadenza. Il won si rafforzerebbe, anche se le obbligazioni coreane ne subirebbero il contraccolpo sui mercati (InvestireOggi.it)

Dunque, delle obbligazioni a 100 anni austriache se ne sente adesso minore bisogno di qualche mese fa, un segno senz’altro positivo delle aspettative del mercato L’Austria ha emesso obbligazioni a 100 anni su due scadenze. (InvestireOggi.it)

Ovviamente si tratta di una visione estremamente generica vista la varietà di strumenti e titoli presenti in questo settore. Infatti in Europa è presente un report che elenca e classifica tutte le attività economiche che rientrano nel settore dell’ecosostenibilità. (Proiezioni di Borsa)

Porti Crotone e Corigliano, vertice in Regione sugli investimenti

Infatti, sebbene il prezzo scenda nell’immediato grazie al rialzo dei tassi, il fondo potrà reinvestire cedole e rimborsi a rendimenti più elevati. Ad adorare la sua strategia, infatti, erano proprio gli investitori obbligazionari, non certo chi investiva sullo Standard & Poor’s. (Bluerating.com)

AVVIARE LA PIANIFICAZIONE. «Il commissario Agostinelli – è spiegato – ha assicurato che nell’ultimo anno l’Autorità, pur scontando un consistente sottodimensionamento di organico e le ulteriori difficoltà derivanti dalla situazione commissariale, ha concentrato i propri sforzi e tante attività sui porti di Corigliano e Crotone. (Corriere di Lamezia)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr