Petrolio: i produttori vogliono i tagli! - Materie Prime

Commodities Trading Commodities Trading (Economia)

Gli ostacoli di certo non mancano: agire in questo momento richiederebbe un’azione diplomatica snella e complessa al tempo stesso in un momento in cui il principale nemico dei governi è il coronavirus e, inoltre, Donald Trump ha richiesto i tagli, ma nulla assicura che gli USA si uniranno alla contrazione produttiva.

La notizia riportata su altri media

In ogni caso la disponibilità c'è e si stanno vagliandoper arrivare ad unadi barili: vietaredi greggio, come accadeva in passato; sospendere la produzione di greggio nel, ufficialmente per motivi di tutela dei lavoratori,;a produzioni che si rivelerebbero "inefficienti" agli attuali prezzi del greggio. (Teleborsa)

Tutti gli occhi, adesso, saranno puntati sul prossimo meeting OPEC. Stando a quanto riportato dalla Cnbc e da altre fonti di stampa estera, però, proprio venerdì la tensione fra russi e sauditi è tornata a salire e il meeting OPEC è stato rimandato a giovedì 9. (Money.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr
Commenti chiusi.