Vaccino, “Lo Stato responsabile degli eventuali danni” 'corregge' una donna: caos nell'Hub, ed i medici le rifiutano la dose

Vaccino, “Lo Stato responsabile degli eventuali danni” 'corregge' una donna: caos nell'Hub, ed i medici le rifiutano la dose
Italia Sera SALUTE

Si comunica alla paziente che si potrà procedere alla vaccinazione solo previa firma del consenso informato’”

“Mercoledì 12 gennaio la signora si reca presso il centro vaccinale Cesa in Via Alvaro per sottoporsi al vaccino anti-Covid Moderna.

Letto quanto ‘aggiunto’ a penna dalla donna, il personale sanitario presente ha subito contestato la ‘postilla’, fomentando così la rabbia della signora.

Racconta ancora il Codacons, al quale poi la signora in questione si è rivolta per avere assistenza legale. (Italia Sera)

La notizia riportata su altri media

Si era recata in un centro vaccinale per sottoporsi alla vaccinazione, ma scrive sul modulo del consenso informato che lo Stato avrebbe risposto dei danni nel caso in cui vi fossero stati effetti collaterali dovuti alla vaccinazione. (Notizie.it )

Il caso viene reso noto oggi dal Codacons, a cui la donna si è rivolta per ottenere assistenza legale. Una vicenda che potrebbe ora finire in tribunale (LiberoReporter)

La signora si vede così costretta a riportare per iscritto sullo stesso modulo: ‘Desidero vaccinarmi qui ed ora, ma non mi viene effettuata la vaccinazione perché ho inserito la postilla che non esonera lo Stato Italiano’ (gazzettadimilano.it)

Vaccini, scrive “Stato responsabile per danni” su moduli, il caso

In generale si applica il consenso informato come elemento obbligatorio, ma l’articolo 32 comma 2 della Costituzione dice che nei casi previsti dalla legge è previsto il trattamento obbligatorio”. (Money.it)

Il consenso informato non è un’ assunzione di responsabilità che, in materia di diritti indisponibili (come la salute) è illegittima. Indennizzo si vaccini obbligatori. In Italia, chi si sottopone a una vaccinazione obbligatoria e riporta dei danni ha diritto a un indennizzo. (InfermieristicaMente)

“Urgente modificare consenso informato”. “L’episodio dimostra come sia urgente e necessario modificare il consenso informato che i cittadini devono firmare quando si sottopongono alla vaccinazione anti-Covid -afferma il presidente Carlo Rienzi- Si comunica alla paziente che si potrà procedere alla vaccinazione solo previa firma del consenso informato’”. (codacons.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr