Filippine, la brutta fine di Bernardo Alvarez, l'uomo dei serpenti. "Sono immune al loro veleno", com'è morto

Liberoquotidiano.it ESTERI

Sulla pelle portava i segni dei morsi dei serpenti con cui fin da piccolo aveva imparato a convivere.

Sosteneva infatti di essere "immune" al veleno dei cobra.

"Non mi fanno più niente, troppe volte mi hanno morso, il mio corpo si è abituato al veleno" ripeteva sempre.

Bernardo è morto sotto gli occhi di sua sorella Teresa Oca

19 luglio 2021 a. a. a. Bernardo Alvarez, 62 anni, detto anche Boy Ahas, l'uomo dei serpenti nelle Filippine era una celebrità. (Liberoquotidiano.it)

Su altre testate

All’inviato di una tv che nel 2017 era venuto a trovarlo a casa sua, una specie di capanna in mezzo alle risaie della provincia di Pangasinan, aveva preferito mostrare i segni sulla. Nonostante fosse un cacciatore di cobra («li addomestico, sono immune al loro veleno») non era un esibizionista. (ilmattino.it)

A Mangaldan, nel nord delle Filippine, lo conoscevano tutti come “Boy Ahas”, l’uomo serpente. All’inviato di una tv che nel 2017 era venuto a trovarlo a casa sua, una specie di capanna in mezzo alle risaie della provincia di Pangasinan, aveva preferito mostrare i segni sulla. (Il Gazzettino)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr