Fedez contro la Lega prima di esibirsi al Primo Maggio: “La Rai mi ha chiesto di non nominare i partiti”

Fedez contro la Lega prima di esibirsi al Primo Maggio: “La Rai mi ha chiesto di non nominare i partiti”
Tv Fanpage INTERNO

Spiegando che né la Rai né la direzione di Rai 3 avrebbero mai operato alcuna forma di censura nei confronti degli artisti:. Rai3 e la Rai sono da sempre aperte al dibattito e al confronto di opinioni, nel rispetto di ogni posizione politica e culturale.

Fedez attaccato ancor prima di salire sul palco del concerto del Primo Maggio.

Ed è proprio a quelle conquiste e a quei diritti, oggi minacciati da una pandemia mondiale che erode l’occupazione, che è dedicato questo Primo Maggio

Rai: "Mai chiesto testi né censura". (Tv Fanpage)

Ne parlano anche altre testate

Anche quest'anno, come di consuetudine, il Concerto del Primo Maggio parte all'insegna delle polemiche. O deve passare al vaglio della politica?», è la replica dell'artista (ilmessaggero.it)

(LaPresse) – “Il coraggio di Fedez al Concertone dà voce a tutte quelle persone che ancora subiscono violenze e discriminazioni per ciò che sono. Lo scrive su Twitter il deputato Pd, Alessandro Zan, primo firmatario del disegno di legge contro l’omotransfobia (LaPresse)

“Ho dovuto lottare un pochino, ma alla fine mi hanno dato il permesso di esprimermi liberamente. Ovviamente da persona libera mi assumo tutte le responsabilità e le conseguenze di ciò che dico e faccio". (la Repubblica)

Fedez, il monologo integrale del concertone del 1 maggio

E su twitter esplode la bufera con un pesante botta e risposta col leader della Lega Matteo Salvini. Ultimo aggiornamento: Sabato 1 Maggio 2021, 18:44 (leggo.it)

Leggi anche > Concertone, Fedez attacca Rai, Lega e difende DDL Zan: «Per il Parlamento più importante votare il reintegro del Vitalizio a Formigoni». IL MONOLOGO DI FEDEZ AL CONCERTONE DEL PRIMO MAGGIO. (leggo.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr