Mai così tanti deflussi per Bitcoin & Co.: il grafico della settimana

Money.it ECONOMIA

Il dato, più che doppio rispetto al precedente record fatto segnare a gennaio 2022 (-198 milioni), è riconducibile alle vendite registrate sull’ecosistema Bitcoin, che ha registrato deflussi per 453 milioni di dollari.

Il record in questo caso è quello fatto segnare a febbraio 2018, quando i deflussi hanno riguardato l’1,6% degli Asset under Management (AuM).

Escludendo Purpose, gli altri provider, probabilmente a causa dei recenti ribassi, hanno registrato afflussi per circa 70 milioni

Fonte: CoinShare. (Money.it)

Su altri media

Al contrario, Bitcoin (BTC) ed Ether (ETH), le due principali criptovalute per capitalizzazione di mercato, sono scese rispettivamente di oltre il 60% e il 70% (Investing.com Italia)

Gli NFT sono morti: le vendite giornaliere di giugno 2022 scendono ai minimi annuali. Tuttavia, la lotta di (BTC) nel mantenere i suoi massimi storici ha avuto un impatto negativo su tutto il settore crypto. (Investing.com Italia)

Quelli della celebre serie Bored Ape Yacht Club, ad esempio, hanno perso solo l’1% del valore nel corso dell’ultimo mese. Per gli NFT, assisteremo molto probabilmente a un calo in termini di collezioni e tipologie di asset. (Punto Informatico)

Numero di vendite giornaliere NFT tra giugno 2021 e giugno 2022. Tuttavia, il clamore suscitato dagli NFT non ha retto allo spietato bear market del 2022, siglando minimi annuali nelle vendite. (Cointelegraph Italia)

Nello stesso periodo il token ha registrato un'impennata del 55% rispetto al dollaro statunitense, raggiungendo i 5,80$ per la prima volta da febbraio 2022. Fonte: TradingView. Questo livello è stato determinante per limitare i tentativi di rialzo del token tra febbraio e aprile di quest'anno (Cointelegraph Italia)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr