Ciriè, cinquantenne misteriosamente massacrato di botte per strada

Ciriè, cinquantenne misteriosamente massacrato di botte per strada
La Stampa INTERNO

I militari della tenenza di Ciriè, coordinati dal tenente Andrea Zendron, stanno cercando di risalire agli aggressori.

Dovrebbe essere questione di poche ore

L’uomo è un autotrasportatore di Ciriè che ora è ricoverato in ospedale con una serie di fratture anche perché è stato colpito in testa e in faccia con un cric, poi con calci e pugni.

Per fortuna non è in pericolo di vita, ma ha rischiato grosso e ne avrà per un bel po’. (La Stampa)

Se ne è parlato anche su altri giornali

Un 23enne di Ciriè è stato denunciato dai carabinieri che, coordinati dal tenente Andrea Zendron, stanno indagando sulla vicenda Il fatto è accaduto a sette giorni di distanza da un altro grave fatto di cronaca avvenuto a Ciriè, un tentato omicidio. (TorinoToday)

Articolo. La lite sarebbe degenerata dopo un banale diverbio scoppiato in strada: i carabinieri stanno cercando di risalire agli aggressori Massacrano di botte un 50enne, è caccia ad un gruppo di giovani L'uomo, un autotrasportatore di Ciriè, è stato colpito con un cric, oltre che con calci e pugni: ora è ricoverato in ospedale con una serie di fratture (Il Risveglio Online)

Camionista aggredito con un cric dopo un diverbio in strada con un gruppo di ragazzi

I carabinieri di Ciriè, intanto, stanno lavorando per identificare gli autori del pestaggio (foto d'archivio) Le sue condizioni sono gravi anche se non è in pericolo di vita: lo attende una lunga convalescenza. (QC QuotidianoCanavese)

Un camionista è stato pestato da un gruppo di ragazzi per un banale diverbio stradale. E' stato poi dimesso oggi, ne avrà per trenta giorni. (La Repubblica)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr