Migliori aziende dove lavorare. La classifica nel mondo: quali sono e perché

IL GIORNO ECONOMIA

''Coinvolgere così tante aziende e collaboratori per la stesura della classifica è un traguardo che ci rende molto orgogliosi e soddisfatti del nostro operato'', afferma Alessandro Zollo, ad di Great Place to Work Italia

Sono le tre aziende che formano il podio della classifica delle migliori multinazionali per cui lavorare, stilata da Great Place to Work, company leader nell'analisi del clima aziendale e dell'employer branding. (IL GIORNO)

Se ne è parlato anche su altre testate

Anche se sette delle prime 8 hanno sede anche in Italia», rileva Alessandro Zollo, amministratore delegato di Great Place to Work Italia. (Corriere della Sera)

Inoltre, le aziende presenti nella classifica delle migliori al mondo devono avere almeno 5.000 collaboratori a livello globale e, di questi, almeno il 40% devono trovarsi al di fuori del Paese in cui si trova l’headquarter aziendale. (GQ Italia)

Per essere considerate, le aziende devono comparire almeno in 5 classifiche Best Workplaces all’interno di una o più regioni geografiche (Asia, Europa, America Latina, Africa, Nord America o Australia) in un arco di tempo che comprende l’intero 2020 e l’inizio del 2021. (ilmessaggero.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr