Mercato auto: nuovi segnali di crisi

Virgilio Motori ECONOMIA

Un vero e proprio tonfo che spinge l'intero settore ai minimi storici: mai, dal 1995 a oggi, il mese di settembre aveva fatto registrare un numero di nuove immatricolazioni così basso.

Dalla crisi dei semiconduttori sembra uscire invece rafforzato il segmento delle vetture ibride e delle full electric, che vede crescere la propria fetta di mercato in tutti i Paesi, Italia inclusa

Dopo la crisi scatenata dal lockdown della primavera del 2020, con vendite praticamente azzerate a causa delle restrizioni ai movimenti, l'intero comparto si trova oggi a fronteggiare un nuovo periodo buio. (Virgilio Motori)

Se ne è parlato anche su altri media

A giugno i passaggi di proprietà, al netto delle minivolture, sono aumentati rispetto allo stesso mese del 2019 del +15,5% E chi vuole cambiare macchina deve rivolgersi al mercato dell’usato, dove i prezzi sono aumentati del 20%. (CorrierediRagusa.it)

Le case automobilistiche sono state costrette a rallentare o addirittura bloccare la produzione, gli automobilisti, spinti dai tempi di consegna sempre più lunghi, si rivolgono al mercato dell’usato. Come il Covid ha cambiato il mercato dell'auto. (RagusaNews)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr