La storia del video con Adriano Celentano e Raffaella Carrà che ballano Prisencolinensinainciusol

La storia del video con Adriano Celentano e Raffaella Carrà che ballano Prisencolinensinainciusol
Tv Fanpage CULTURA E SPETTACOLO

La storia del video con Adriano Celentano e Raffaella Carrà che ballano Prisencolinensinainciusol Ecco la storia della mitica performance del Molleggiato e di Raffella Carrà del 1974, inclusa nell’omaggio televisivo di Celentano all’amica e collega dopo la sua morte, trasmessa su Rai1.

Celentano e Raffella Carrà: la performance cult in Milleluci. Partiamo dalla canzone: "Prisencolinensinainciusol" è stata definita la prima canzone rap al mondo ed è un singolo che Adriano Celentano ha pubblicato nel 1972. (Tv Fanpage)

Ne parlano anche altre fonti

Fan scioccati. Di recente, anche Adriano Celentano ha voluto esprimere il proprio affetto nei confronti di Raffaella Carrà. Fan in lacrime. Sono trascorse due settimane dalla morte di Raffaella Carrà, ma il pubblico affezionato alla diva non è ancora riuscito a superare il tremendo lutto. (Yeslife)

La Rai ha deciso di trasmettere alcune puntate di Carramba che Sorpresa, per ricordare parte del grande lavoro artistico di Raffaella Carrà. 25 anni dopo la previsione di Raffaella si è in qualche modo avverata: Mancini, non come giocatore, bensì come allenatore, ha portato la Nazionale alla vittoria degli Europei (Funweek)

Tra i tanti che l’hanno ricordata non poteva mancare Adriano Celentano. Visualizza questo post su Instagram Un post condiviso da L’INESISTENTE (@celentanoinesistente) (Il Fatto Quotidiano)

Niente cliché o santino: elogio della disciplina, ecco la vera Raffaella d'Italia

Cosa è stato notato dagli utenti. Ultimo aggiornamento: Mercoledì 21 Luglio 2021, 10:55 Cosa ha disse la conduttrice. (Leggo.it)

Raffaella Carrà: Carramba che sorpresa, replica 20 luglio/ Il gran finale! Nei giorni scorsi Rosita Celentano, ai microfoni di Estate in diretta, aveva raccontato che era stata una sua idea la sorpresa alla Carrà. (Il Sussidiario.net)

La “signora Carrà” meritava di essere proposta come role model per qualità più significative che non il solo agitare l’ombelico. Molto meno lo studio e la disciplina della signora Carrà (Il Messaggero)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr