Eugenio Montale, 40 anni fa ci lasciava il poeta delle cose piccole (ma piene di vita)

Eugenio Montale, 40 anni fa ci lasciava il poeta delle cose piccole (ma piene di vita)
Il Fatto Quotidiano CULTURA E SPETTACOLO

3-5), nell’attesa dell’apparizione numinosa della donna che lo aiuti a prendere coscienza del rapporto con la realtà e col destino: “le vene / di salnitro e di muffa sono il quadro / dove tra poco romperai” (vv.

Da semplice lettrice non specialista, è difficile dire qualcosa su un intellettuale di questa statura, sul quale molti studiosi hanno scritto pagine illustri.

Nel bestiario montaliano c’è anche un animale poco raffinato come l’anguilla – “viscida, immonda” nel “botro melmoso” in cui lo stesso Montale la ritrae in una delle prose de La farfalla di Dinard (1960) –, alla quale nella raccolta del 1956, La bufera e altro, è dedicata un’intera poesia

13-15) – lei è Clizia, cioè la giovane studiosa statunitense Irma Brandeis, che Montale incontra nell’estate del 1933 e con la quale intreccia una relazione durata fino al 1938. (Il Fatto Quotidiano)

Se ne è parlato anche su altri media

Fra le altre, ecco due lettere molto indicative del carattere quasi ossequioso del primo e dell'indiscusso potere del secondo. Così, da sempre, vanno le cose nel mondo culturale italiano (ilGiornale.it)

Proprio domenica scorsa cadeva il 40esimo anniversario dalla morte del grande poeta, premio Nobel per la letteratura nel 1975 La tomba resterà al suo posto fino al 2062, 99 anni dal 1963, data della morte della compagna di Montale, Drusilla Tanzi, che riposa accanto a lui". (LA NAZIONE)

«L’assessore Martini - ha dichiarato Draghi - ha confermato che l’inserimento della sepoltura del grande poeta nel cimitero di San Felice a Ema in una lista di prossime esumazioni per scadenza della concessione era un errore da parte degli uffici cimiteriali. (Corriere Fiorentino)

Eugenio Montale, i quarant'anni dalla morte. E' sepolto a Firenze. L'omaggio di Mattarella

Allora, per celebrare i 40 anni dalla morte di Eugenio Montale, non possiamo che rispettare il suo volere. ”L’analfabeta musicale”, il testo che racconta l’amore di Montale per la musica lirica. . L’ultimo testo che ti consigliamo per i 40 anni dalla morte di Eugenio Montale non è legato alla poesia (Il Sole 24 ORE)

Le frasi più belle di Montale vai alla gallery. Ci viene da dire, perciò, che nonostante le sue rimostranze, siamo oggi ben lieti di poterlo annoverare tra i più grandi della letteratura italiana contemporanea (Style - Moda Uomo del Corriere della Sera)

Firenze, 12 settembre 2021 - Quarant'anni fa moriva Eugenio Montale. «Quarant'anni or sono moriva Eugenio Montale - dice il presidente della Repubblica Sergio Mattarella - la cui poesia ha impresso un segno importante nella cultura italiana ed europea, testimoniato anche dal Premio Nobel per la letteratura conferitogli nel 1975. (LA NAZIONE)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr