Cosa succede alle agevolazioni prima casa se non trasferisci la residenza entro 18 mesi

Cosa succede alle agevolazioni prima casa se non trasferisci la residenza entro 18 mesi
idealista.it/news ECONOMIA

A spiegarlo sono gli esperti di FiscoOggi, la rivista telematica dell'Agenzia delle Entrate. Un lettore di FiscoOggi spiega che a causa di lavori in corso rientranti nell'ecobonus 110 in un immobile acquistato come prima casa a luglio 2019 non è riuscito ancora a trasferire la propria residenza.

L'Agenzia delle Entrate spiega che una delle condizioni previste dalla normativa vigente per evitare la decadenza dai benefici prima casa, è il trasferimento della residenza (entro 18 mesi dall’acquisto) nel Comune in cui si trova l’abitazione, e non necessariamente nell’immobile acquistato. (idealista.it/news)

Ne parlano anche altri media

E cosa fare se sono ancora in corso lavori di ruqualificazione? A questa domanda ha risposto l’Agenzia delle Entrate sulla posta di Fisco Oggi.Un contribuente si è rivolto all’Agenzia perché ha acquistato la prima casa il 19 luglio 2019, ma sull’immobile sono ancora in corso deiIl contribuente ha quindi chiesto entro quando deve dichiarare lanel nuovo immobile per non perdere l’agevolazione prima casa. (Edilportale.com)

23/2020 e ss.mm.ii, decreto Liquidità, ha disposto: la sospensione dal 23 febbraio 2002 al 31 dicembre 2021 dei termini entro i quali effettuare gli adempimenti necessari per mantenere le agevolazioni 1° casa (InvestireOggi.it)

Superbonus 110, maxi detrazione per lavori antisismici anche con asseverazione con vecchio modello

Superbonus 110 per cento, si ha diritto alla maxi detrazione per interventi antisismici anche con asseverazione predisposta con modello precedente alle ultime modifiche dell'allegato B del decreto numero 58 del 2017. (Informazione Fiscale)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr