AMD: nuovi Ryzen a inizio 2022, ma per Zen 5 dovremo aspettare

AMD: nuovi Ryzen a inizio 2022, ma per Zen 5 dovremo aspettare
Tom's Hardware Italia SCIENZA E TECNOLOGIA

Questo viene fatto impilando più livelli di cache L3 uno sopra l’altro e collegandoli alla CPU con un’interconnessione di alta qualità.

Ad esempio, per un Ryzen 9 5950X ciò equivale a 192MB di cache L3.

Questa sarà l’ultima gamma di CPU basata su AM4 prima che AM5 la sostituisca con Zen 4 più tardi nel 2022

Gli incredibili incrementi delle performance portati da 3D V-Cache derivano alla tripla dotazione di cache L3 a cui ha accesso una CPU Ryzen. (Tom's Hardware Italia)

Su altri giornali

La nascita di un nuovo sistema operativo porta con sé inevitabilmente qualche imprevisto, ma nel caso di Windows 11 la cosa appare strana vista la lista di compatibilità dei processori alquanto ridotta, evidente frutto di una scrematura effettuata proprio per evitare situazioni del genere. (Multiplayer.it)

A raccontarci la storia di quella che è stata senza dubbio una svolta importante nel passato recente di AMD sono John Taylor, chief marketing officer di AMD e Robert Hallock, director of technical marketing di AMD. (Multiplayer.it)

Rimarcando ulteriormente i traguardi ottenuti e maturati dall'architettura Zen sino a Zen 3 (vedi i Ryzen 5000), il produttore statunitense ha inoltre colto l'occasione per fornire nuovi dettagli su quella che sarà la roadmap processori consumer da qui al 2022 (più o meno), il tutto a breve distanza dal debutto sul mercato degli Intel Core 12a gen "Alder Lake-S". (HDblog)

Windows 11 e CPU AMD: una data per la patch risolutiva

Windows 11 impedisce l'assegnazione dei thread al core più veloce. Microsoft ha rilasciato ieri il primo aggiornamento cumulativo per Windows 11 (KB5006674) che risolve solo il problema di compatibilità con i software Intel Killer e SmartByte. (Punto Informatico)

Inoltre, la funzione “preferred core” di AMD, che indirizza le applicazioni a thread singolo ai due core più veloci del chip, potrebbe non funzionare come previsto. Credit: AMD. AMD consigliava ai suoi utenti di “continuare a utilizzare una versione supportata di Windows 10“ per non incorrerete in tali problemi. (Tom's Hardware Italia)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr