Scuole, il Tar sospende l'ordinanza di Emiliano, ma lui in serata fa nuovo provvedimento: non si torna in aula

Scuole, il Tar sospende l'ordinanza di Emiliano, ma lui in serata fa nuovo provvedimento: non si torna in aula
La Gazzetta del Mezzogiorno INTERNO

Come già detto, però, Emiliano ha deciso di confermare la sua linea

La Puglia "non motiva a sufficienza il sensibile scostamento dal livello nazionale di garanzia dell’assolvimento dei servizi scolastici", e non convince il riferimento alla necessità di vaccinare tutti gli operatori scolastici.

Il Governatore, in serata, ha annunciato un nuovo provvedimento che dovrebbe superare il giudice amministrativo. (La Gazzetta del Mezzogiorno)

Ne parlano anche altre fonti

Piccole modifiche e proroga al 14 marzo, tanto quanto basta per mandare ancora una volta in confusione famiglie, dirigenti scolastici e studenti. Le scuole dell’infanzia, le istituzioni scolastiche del ciclo primario e i Cpia ammettono in presenza tutti gli alunni che, per ragioni non diversamente affrontabili, non abbiano la possibilità di partecipare alla didattica digitale integrata. (FoggiaToday)

Nella tarda serata di Ieri, al termine di una giornata densa di polemiche e colpi di scena, il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, dopo l’annuncio su Facebook, ha emanato una nuova ordinanza sulla scuola, dopo la decisione del Tar di Bari che ha sospeso quella precedente. (Il Quotidiano Italiano - Bari)

È stata sospesa una mia ordinanza finalizzata a salvaguardare la vita del personale della scuola in vista dell’esplosione della pericolosa “variante inglese”. Il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano dichiara:. (AcquavivaLive.it)

Ordinanze Emiliano, incertezza e incredulità tra le scuole dei Cinque Reali Siti

Le differenze tra i due provvedimenti del governatore Michele Emiliano sono minime: nell’ultima ordinanza emanata si dà la possibilità alle scuole primarie (asili, elementari e medie) di ammettere in presenza tutti gli alunni che non possono partecipare alla Ddi, mentre per le superiori è imposto il limite del 50% di presenze. (Sky Tg24 )

Il Tar aveva bocciato, su ricorso del Codacons Lecce, la sua precedente ordinanza sulla Scuola ritenuta, in sostanza, poco congrua rispetto ala condizione regionale di zona gialla. Prevede la Ddi (didattica digitale integrata) e la possibilità per le famiglie di richiedere la didattica in presenza nelle scuole dell’infanzia e nelle primarie (nel testo il dettaglio dei casi). (La ringhiera)

Cinque Reali Siti – Sgomento, incertezza, confusione e senso del ridicolo: lo stato d’animo prevalente nelle scuole dei Cinque Reali Siti nelle ultime ore. Ancora, secondo la sentenza del TAR Lazio l’ordinanza di Emiliano del 20.02.2021 non avrebbe motivato a sufficienza il sensibile scostamento dal livello nazionale di garanzia dell’assolvimento dei servizi scolastici. (StatoQuotidiano.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr