Nestlé: nuovo piano per supportare la transizione ad un sistema rigenerativo

Ruminantia ECONOMIA

Nestlé ha elaborato un piano per sostenere e accelerare la transizione verso un sistema alimentare rigenerativo – uno che mira a proteggere e ripristinare l’ambiente, migliorare i mezzi di sussistenza degli agricoltori e migliorare il benessere delle comunità agricole.

Nestlé lavorerà con i suoi partner del sistema alimentare, tra cui la rete di oltre 500.000 agricoltori e 150.000 fornitori, per promuovere pratiche agricole rigenerative al centro del sistema alimentare. (Ruminantia)

Su altri media

Il primo progetto sul pomodoro. Uno dei progetti su cui si focalizza l’azione di Nestlé è quello relativo alla coltivazione del pomodoro. La sfida non è solo ambientale: Nestlé avvierà nuovi programmi per attuare la transizione green tenendo presenti anche gli aspetti sociali ed economici. (Rinnovabili)

Sono gli obiettivi di un innovativo progetto che Nestlé ha avviato assieme all’azienda piacentina di trasformazione Steriltom per la coltivazione del pomodoro da industria, destinato alla passata che la multinazionale utilizza per le sue pizze a marchio Buitoni. (Libertà)

Nestlé avvierà anche nuovi programmi per aiutare ad affrontare le sfide sociali ed economiche di questa transizione. Per aiutare i giovani che sono appassionati di agricoltura, Nestlé a novembre lancerà una nuova piattaforma di formazione al fine di attirare e formare la nuova generazione di agricoltori. (IlPiacenza)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr