Riaprono i parchi divertimento, le prenotazioni crescono del 20% verso quota 50mila presenze al giorno

La Stampa ECONOMIA

Nel complesso, gli esperti si aspettano una media di 50mila presenze giornaliere con la speranza di incrementarle ulteriormente a stagione inoltrata.

Un dato che fa ben sperare in merito ad un possibile ritorno degli ospiti stranieri nei parchi, che nel 2019 sono stati 1,5 milioni

E a differenza della scorsa estate, quando il 20% dei parchi rinunciò all’intera, ad oggi non ci sono notizie di mancate aperture. (La Stampa)

Ne parlano anche altri giornali

Parchi divertimento, quali sono le prospettive? Un giorno di festa per i parchi divertimento, con la speranza che la ''giostra'' non si fermi più (Today.it)

Assicurata anche l'apertura per il Parco della Preistoria di Rivolta d’Adda e del Parco delle Cornelle di Valbrembo, nella bergamasca. In Lombardia, da ieri 14 giugno in zona bianca, riaprono i parchi di divertimento: tra i primissimi c'è Leolandia che da oggi riaccoglierà i suoi ospiti nella suo parco a Capriate San Gervasio, in provincia di Bergamo. (Fanpage.it)

Una seconda stagione come la precedente, in cui il 20% dei «magici mondi» non ha aperto neppure un giorno, avrebbe provocato il collasso. Dopo un lungo stop costato migliaia di posti di lavoro, e fatturati ridotti anche dell’80% nel 2020, la macchina dei parchi divertimento sta per rimettersi in moto. (Corriere Milano)

Generalmente, le offerte di lavoro Zoomarine sono rivolte a candidati dinamici e che amano stare a contatto con il pubblico. Le ricerche in corso vengono segnalate attraverso la pagina web riservata alle carriere del parco, Zoomarine Lavora con noi. (Ti Consiglio)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr