Verso la proroga dei divieti di spostamento, il governo prepara il decreto

Verso la proroga dei divieti di spostamento, il governo prepara il decreto
l'Adige SALUTE

Per questo, come ha sottolineato il presidente della conferenza della Regioni, Stefano Bonaccini, "è necessario che i provvedimenti restrittivi regionali siano adottati con l'intesa del ministro della Salute".

E il presidente della conferenza delle Regioni Stefano Bonaccini sottolinea: "Occorre che le misure siano conosciute con congruo anticipo e tempestività dai cittadini e dalle imprese".

"Domani, al Consiglio dei ministri, porterò il documento inviatomi dalle Regioni all'attenzione del governo": lo avrebbe detto la ministra degli Affari regionali Mariastella Gelmini al vertice con le Regioni. (l'Adige)

Se ne è parlato anche su altre testate

Ancora sei vittime del Covid in Alto Adige. Medici di medicina generale e pediatri di libera scelta: 53, di questi 40 guariti (al 10.02.2021) (Alto Adige)

Dei nuovi positivi, 78 sono asintomatici e 176 pauci sintomatici. Nel dettaglio, sono 57 i nuovi casi positivi al molecolare mentre quelli all’antigenico sono 202. (TrentoToday)

Abbiamo conosciuto persone fantastiche, scoperto la potenza dei social e del lavoro di squadra. Con cacciatori, segugi, vigili del fuoco, droni, da parte di amici e sconosciuti. (l'Adige)

Coronavirus, lettera (anche da Trento) al ministero per un vaccino libero e pubblico creato dal ''sistema Italia'' tra università, enti di ricerca, imprese e società

All’Azienda sanitaria inoltre sono stati notificati altri 1.465 tamponi rapidi antigenici. Nel dettaglio, sono 57 i nuovi casi positivi al molecolare mentre quelli all’antigenico sono 202. (l'Adige)

Il rapporto contagi/tamponi si attesta al 6,5% per quanto riguarda i nuovi positivi, 14,8% se si considerano tutti i dati. Peggiora la situazione negli ospedali. Sono stati analizzati 2.660 tamponi tra molecolari e antigenici. (il Dolomiti)

Questo un passaggio della lettera firmata da Aisa-Associazione italiana per la promozione della scienza aperta indirizzata al presidente del Consiglio, Mario Draghi, ma anche ai ministri Cristina Messa (Università e della Ricerca) e Roberto Speranza (Salute). (il Dolomiti)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr